Archivio di: marzo 2007

  • Roberto Barni- Vacina (2000), Athos Ongaro – Fontana (1983 – 84) Giardino del Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci. Il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci presenta le opere di Roberto Barni e Athos Ongaro recentemente collocate nel giardino.

    Nuove opere in giardino

    Roberto Barni- Vacina (2000), Athos Ongaro – Fontana (1983 – 84) Giardino del Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci. Il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci presenta le opere di Roberto Barni e Athos Ongaro recentemente collocate nel giardino.

    Leggi il resto...

  • Sempre più di frequente la misurazione della qualità delle performance delle università viene sintetizzata con la compilazione di classifiche. Su questo argomento dibattuto pubblichiamo le osservazioni di uno studio della CRUI.

    Focus sui ranking universitari

    Sempre più di frequente la misurazione della qualità delle performance delle università viene sintetizzata con la compilazione di classifiche. Su questo argomento dibattuto pubblichiamo le osservazioni di uno studio della CRUI.

    Leggi il resto...

  • Torino,14-15 giugno 2007, Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica- INRIM

    NanoMetrology2007 – Metrologia per le Nanotecnologie

    Torino,14-15 giugno 2007, Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica- INRIM

    Leggi il resto...

  • Roma, MAXXI Museo Nazionale delle arti del XX secolo, 29 marzo-1 luglio 2007. Attraverso circa ottanta opere (disegni, tele, video, fotografie, sculture e installazioni), la collettiva presenta 24 artisti attivi in Italia o italiani attivi all’estero, emersi intorno agli anni Novanta.

    Apocalittici e Integrati: utopia nell’arte italiana di oggi

    Roma, MAXXI Museo Nazionale delle arti del XX secolo, 29 marzo-1 luglio 2007. Attraverso circa ottanta opere (disegni, tele, video, fotografie, sculture e installazioni), la collettiva presenta 24 artisti attivi in Italia o italiani attivi all’estero, emersi intorno agli anni Novanta.

    Leggi il resto...

  • Roma, Colosseo, 3 marzo-16 settembre 2007 Al dio Eros è dedicata la nuova mostra del Colosseo. Per quanto nominato e raffigurato innumerevoli volte, Eros è forse tra gli dei greci la figura meno chiaramente definita nella sua essenza divina e quella che meno possiede una ricca narrativa mitologica.

    Eros

    Roma, Colosseo, 3 marzo-16 settembre 2007 Al dio Eros è dedicata la nuova mostra del Colosseo. Per quanto nominato e raffigurato innumerevoli volte, Eros è forse tra gli dei greci la figura meno chiaramente definita nella sua essenza divina e quella che meno possiede una ricca narrativa mitologica.

    Leggi il resto...

  • Napoli, Museo Archeologico Nazionale, 28 marzo-10 settembre 2007 Ideata dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici di Napoli e Caserta congiuntamente alla Soprintendenza Archeologica di Pompei sotto l’egida della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania, promossa dalla Regione Campania, la mostra è curata da un comitato scientifico che vede la partecipazione di importanti studiosi rappresentanti della comunità scientifica nazionale ed internazionale.

    AMBRE-Trasparenze dall’Antico

    Napoli, Museo Archeologico Nazionale, 28 marzo-10 settembre 2007 Ideata dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici di Napoli e Caserta congiuntamente alla Soprintendenza Archeologica di Pompei sotto l’egida della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania, promossa dalla Regione Campania, la mostra è curata da un comitato scientifico che vede la partecipazione di importanti studiosi rappresentanti della comunità scientifica nazionale ed internazionale.

    Leggi il resto...

  • Esordisce dicendo che non parlerà del suo ultimo film, Cento chiodi, in uscita la sera stessa, ma alla fine racconta come durante le riprese ai cestini della troupe si siano velocemente sostituiti i tavoloni della gente del posto e le ricette locali, eredità della cucina dei Gonzaga. È un particolare emblematico del personaggio Ermanno Olmi, che nello Scompartimento di seconda classe cerca la confidenza fra persone umili che significa innanzitutto fiducia e lealtà, che cita Virgilio e il desco ricoperto di frutti della natura raccolti nell’orto vicino, che invita il pubblico a riflettere sulla necessità di difendere il paesaggio e […]

    “La saggezza degli umili”. Alle radici del cinema di Ermanno Olmi.

    Esordisce dicendo che non parlerà del suo ultimo film, Cento chiodi, in uscita la sera stessa, ma alla fine racconta come durante le riprese ai cestini della troupe si siano velocemente sostituiti i tavoloni della gente del posto e le ricette locali, eredità della cucina dei Gonzaga. È un particolare emblematico del personaggio Ermanno Olmi, che nello Scompartimento di seconda classe cerca la confidenza fra persone umili che significa innanzitutto fiducia e lealtà, che cita Virgilio e il desco ricoperto di frutti della natura raccolti nell’orto vicino, che invita il pubblico a riflettere sulla necessità di difendere il paesaggio e […]

    Leggi il resto...

  • In che modo è possibile scaricare materiale dalla rete senza incappare nella mannaia della violazione delle leggi sul diritto d’autore, tutelando nello stesso tempo la paternità delle opere? Per dare una risposta concreta a questa domanda sono arrivate anche in Italia, ormai da cinque anni, le Creative Commons, licenze che permettono di facilitare la diffusione delle opere d’ingegno in un’epoca, come la nostra, caratterizzata dalla fluidità di circolazione di materiale intellettuale. E da qualche settimana è disponibile una versione aggiornata delle Creative commons, la 3.0.

    Diritti d’autore in epoca di Internet

    In che modo è possibile scaricare materiale dalla rete senza incappare nella mannaia della violazione delle leggi sul diritto d’autore, tutelando nello stesso tempo la paternità delle opere? Per dare una risposta concreta a questa domanda sono arrivate anche in Italia, ormai da cinque anni, le Creative Commons, licenze che permettono di facilitare la diffusione delle opere d’ingegno in un’epoca, come la nostra, caratterizzata dalla fluidità di circolazione di materiale intellettuale. E da qualche settimana è disponibile una versione aggiornata delle Creative commons, la 3.0.

    Leggi il resto...

  • Ed. ETS A cura di Anna Santoni, con un testo di Salvatore Settis. Di Silvio Ferri, noto soprattutto come archeologo, questo volume raccoglie alcuni lavori sulla religione e gli dèi antichi: testi in genere meno conosciuti e oggi difficili da reperire, che testimoniano della profondità e vitalità del suo impegno in questo settore.

    Silvio Ferri-La Sibilla e altri studi sulla religione degli antichi

    Ed. ETS A cura di Anna Santoni, con un testo di Salvatore Settis. Di Silvio Ferri, noto soprattutto come archeologo, questo volume raccoglie alcuni lavori sulla religione e gli dèi antichi: testi in genere meno conosciuti e oggi difficili da reperire, che testimoniano della profondità e vitalità del suo impegno in questo settore.

    Leggi il resto...

  • Firenze, Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, (Sala Edoardo Detti e Sala del Camino), 29 Marzo – 10 Giugno 2007 Al Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi dal 29 marzo al 10 giugno 2007 una mostra dedicata ad Albrecht Dürer incisore e alla sua fortuna in Italia.

    Albrecht Dürer incisore-Originali, copie e derivazioni nelle collezioni

    Firenze, Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, (Sala Edoardo Detti e Sala del Camino), 29 Marzo – 10 Giugno 2007 Al Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi dal 29 marzo al 10 giugno 2007 una mostra dedicata ad Albrecht Dürer incisore e alla sua fortuna in Italia.

    Leggi il resto...

  • Srinivasa Varadhan, del Courant Institute of mathematical Sciences della New York University, ha ricevuto il premio Abel, considerato il Nobel della matematica, per i suoi contributi alla teoria delle probabilità. E’ membro dell’International Advisory Committe, organismo scientifico di cui la Scuola Normale da anni si è dotata, per indivduare le strategie utili ad ottimizzare le risorse esistenti e perseguire la giusta collocazione della Scuola nel contesto europeo ed internazionale.

    Il premio Abel a Srinivasa Varadhan

    Srinivasa Varadhan, del Courant Institute of mathematical Sciences della New York University, ha ricevuto il premio Abel, considerato il Nobel della matematica, per i suoi contributi alla teoria delle probabilità. E’ membro dell’International Advisory Committe, organismo scientifico di cui la Scuola Normale da anni si è dotata, per indivduare le strategie utili ad ottimizzare le risorse esistenti e perseguire la giusta collocazione della Scuola nel contesto europeo ed internazionale.

    Leggi il resto...

  • Un video sullo scienziato Vito Volterra è stato realizzato dall’associazione La Limonaia. Normalista, dal 1879 al 1882, Vito Volterra è stato una tra le più insigni personalità del mondo della scienza, nonché senatore del Regno d’Italia. Negli anni Trenta pagò la sua opposizione al fascismo con l’isolamento e l’oblio. Fu uno tra i 12 professori universitari a non prestare giuramento al regime.

    Vito Volterra, un video della Limonaia

    Un video sullo scienziato Vito Volterra è stato realizzato dall’associazione La Limonaia. Normalista, dal 1879 al 1882, Vito Volterra è stato una tra le più insigni personalità del mondo della scienza, nonché senatore del Regno d’Italia. Negli anni Trenta pagò la sua opposizione al fascismo con l’isolamento e l’oblio. Fu uno tra i 12 professori universitari a non prestare giuramento al regime.

    Leggi il resto...

  • Da dove viene e dove andrà Annalisa Izzo, stagista alla redazione di Repubblica, con in tasca il perfezionamento alla Scuola Normale Superiore di Pisa. Pochi giorni dopo l’uscita del suo primo pezzo in cronaca nazionale, Izzo racconta uno spaccato di vita da giornalista, dalla riunione del mattino agli attimi di tensone in redazione durante il rapimento dell’inviato in Afganistan, Daniele Mastrogiacomo.

    Cronaca di una vita da giornalista

    Da dove viene e dove andrà Annalisa Izzo, stagista alla redazione di Repubblica, con in tasca il perfezionamento alla Scuola Normale Superiore di Pisa. Pochi giorni dopo l’uscita del suo primo pezzo in cronaca nazionale, Izzo racconta uno spaccato di vita da giornalista, dalla riunione del mattino agli attimi di tensone in redazione durante il rapimento dell’inviato in Afganistan, Daniele Mastrogiacomo.

    Leggi il resto...

  • A un passo dal teletrasporto. Anzi no. Meglio ridimensionarsi, parlare di computer quantistici e tornare con i piedi per terra. Piedi che lei, Maria Luisa Chiofalo, classe ’68, ricercatrice in Fisica della Materia Condensata alla Normale, ha ben piantati per terra. Studio al terzo piano del Palazzo della Carovana, alle spalle una bella foto dei lungarni di Pisa e i primi disegni di Anna, sua figlia, Maria Luisa racconta la sua vita da ricercatrice e spiega future e futuribili applicazioni delle sue scoperte.

    La fisica della materia che “congela” gli atomi

    A un passo dal teletrasporto. Anzi no. Meglio ridimensionarsi, parlare di computer quantistici e tornare con i piedi per terra. Piedi che lei, Maria Luisa Chiofalo, classe ’68, ricercatrice in Fisica della Materia Condensata alla Normale, ha ben piantati per terra. Studio al terzo piano del Palazzo della Carovana, alle spalle una bella foto dei lungarni di Pisa e i primi disegni di Anna, sua figlia, Maria Luisa racconta la sua vita da ricercatrice e spiega future e futuribili applicazioni delle sue scoperte.

    Leggi il resto...

  • Il 27 marzo arriva a Pisa il direttore d’orchestra e violinista israeliano, Shlomo Mintz. L’Orchestra della Toscana, sotto la sua direzione, suonerà la Holberg Suite di Grieg, due Romanze di Beethoven e la Quinta Sinfonia di Schubert. Appuntamento alle 21 al Teatro Verdi.

    Shlomo Mintz al violino e sul podio per I Concerti della Normale

    Il 27 marzo arriva a Pisa il direttore d’orchestra e violinista israeliano, Shlomo Mintz. L’Orchestra della Toscana, sotto la sua direzione, suonerà la Holberg Suite di Grieg, due Romanze di Beethoven e la Quinta Sinfonia di Schubert. Appuntamento alle 21 al Teatro Verdi.

    Leggi il resto...

  • Michelangelo String Quartet e Filippo Gamba al pianoforte arrivano a Pisa con i Concerti della Normale. Appuntamento al Teatro Verdi giovedì 15 marzo alle 21. Il quartetto d’archi nato cinque anni fa e il pianista veronese vincitore del premio Mozart per la migliore interpretazione del concerto dell’autore salisburghese suoneranno brani di Dvořák, Bartók e Debussy.

    Michelangelo String Quartet e Filippo Gamba ai Concerti della Normale

    Michelangelo String Quartet e Filippo Gamba al pianoforte arrivano a Pisa con i Concerti della Normale. Appuntamento al Teatro Verdi giovedì 15 marzo alle 21. Il quartetto d’archi nato cinque anni fa e il pianista veronese vincitore del premio Mozart per la migliore interpretazione del concerto dell’autore salisburghese suoneranno brani di Dvořák, Bartók e Debussy.

    Leggi il resto...

  • Volti come se fossero paesaggi e paesaggi come volti. Seguendo la sottile linea che nella pittura di Pericoli separa la rappresentazione della natura dai ritratti, il direttore della Normale, Salvatore Settis, ha introdotto la conferenza di Tullio Pericoli, che ha iniziato la sua carriera artistica come disegnatore per poi approdare al teatro ed alle pubblicazioni fino al ritorno sulla tela.

    Volti, paesaggi e strade interrotte

    Volti come se fossero paesaggi e paesaggi come volti. Seguendo la sottile linea che nella pittura di Pericoli separa la rappresentazione della natura dai ritratti, il direttore della Normale, Salvatore Settis, ha introdotto la conferenza di Tullio Pericoli, che ha iniziato la sua carriera artistica come disegnatore per poi approdare al teatro ed alle pubblicazioni fino al ritorno sulla tela.

    Leggi il resto...

  • Per la prima volta a Pisa il violoncellista brasiliano che è stato solista con Karajan. Nel programma della serata anche brani di Fedele e Mendehlsohn. Dirige l’Orchestra regionale della Toscana il maestro Frédéric Chaslin, già sul podio del Metropolitan di NewYork. Appuntamento lunedì 12 marzo, alle ore 21, Teatro Verdi

    Antonio Meneses suona Schumann

    Per la prima volta a Pisa il violoncellista brasiliano che è stato solista con Karajan. Nel programma della serata anche brani di Fedele e Mendehlsohn. Dirige l’Orchestra regionale della Toscana il maestro Frédéric Chaslin, già sul podio del Metropolitan di NewYork. Appuntamento lunedì 12 marzo, alle ore 21, Teatro Verdi

    Leggi il resto...

  • Sbarca alla Scuola Normale Superiore Archivia Erp, il nuovo sistema sviluppato da Omicron Group, per la gestione elettronica dei documenti e dei procedimenti amministrativi. Archivia Erp è stato presentato a tutti i dipendenti della Scuola lo scorso primo marzo, dopo che il 20, 26, 27, 28 febbraio e lo stesso primo marzo si erano tenute alcune ore di corso sulle modalità di gestione e consultazione del protocollo elettronico.

    Archivia Erp: alla Normale arriva il protocollo informatico

    Sbarca alla Scuola Normale Superiore Archivia Erp, il nuovo sistema sviluppato da Omicron Group, per la gestione elettronica dei documenti e dei procedimenti amministrativi. Archivia Erp è stato presentato a tutti i dipendenti della Scuola lo scorso primo marzo, dopo che il 20, 26, 27, 28 febbraio e lo stesso primo marzo si erano tenute alcune ore di corso sulle modalità di gestione e consultazione del protocollo elettronico.

    Leggi il resto...

  • Le sue teorie hanno dato nuovi impulsi al progresso di molte branche della matematica, dalla topologia, alla geometria algebrica, fino alla teoria dei numeri. Jean-Pierre Serre, la più giovane medaglia Fields di sempre (ha ricevuto il riconoscimento nel 1954, a soli 28 anni) ha tenuto una conferenza alla Scuola il 12 marzo scorso, per uno dei seminari della Classe di Scienze, invitato dal professor Umberto Zannier.

    Jean-Pierre Serre alla Normale

    Le sue teorie hanno dato nuovi impulsi al progresso di molte branche della matematica, dalla topologia, alla geometria algebrica, fino alla teoria dei numeri. Jean-Pierre Serre, la più giovane medaglia Fields di sempre (ha ricevuto il riconoscimento nel 1954, a soli 28 anni) ha tenuto una conferenza alla Scuola il 12 marzo scorso, per uno dei seminari della Classe di Scienze, invitato dal professor Umberto Zannier.

    Leggi il resto...

  • Venezia, Fondazione Querini Stampalia, 9 febbraio-11 marzo 2007 Attraverso un centinaio di disegni originali, realizzati da Guido Fuga e Lele Vianello, discepoli e collaboratori storici di Hugo Pratt, ripercorriamo la famosa Via della Seta.

    Marco Polo. Testimonianze di un viaggio straordinario

    Venezia, Fondazione Querini Stampalia, 9 febbraio-11 marzo 2007 Attraverso un centinaio di disegni originali, realizzati da Guido Fuga e Lele Vianello, discepoli e collaboratori storici di Hugo Pratt, ripercorriamo la famosa Via della Seta.

    Leggi il resto...

  • Roma Scuderie del Quirinale, 10 marzo – 10 giugno 2007 Pochi artisti al mondo meritano un posto così eminente nella storia dell’arte come Albrecht Dürer (Norimberga 1471 – 1528). Creatore infaticabile e incarnazione per eccellenza dell’anima tedesca, affascinato dalle regole, dalla precisione, dalla matematica come dal mistero degli astri e degli oroscopi.

    Durer e l’Italia

    Roma Scuderie del Quirinale, 10 marzo – 10 giugno 2007 Pochi artisti al mondo meritano un posto così eminente nella storia dell’arte come Albrecht Dürer (Norimberga 1471 – 1528). Creatore infaticabile e incarnazione per eccellenza dell’anima tedesca, affascinato dalle regole, dalla precisione, dalla matematica come dal mistero degli astri e degli oroscopi.

    Leggi il resto...

  • Roma, Scuderie del Quirinale, 24 ottobre 2007- 27 gennaio 2008 La mostra fornisce – a cinquant’ anni di distanza da quella che viene considerata la data di nascita della Pop Art, il 1956 in cui apparve il celebre collage di Richard Hamilton “Just what is it…” una visione sintetica, ma di altissima qualità, dei principali temi e autori della Pop Art internazionale, considerati lungo un arco di tempo che va dal 1956 al 1968, data simbolica di chiusura sia dal punto di vista culturale che da quello sociale.

    This is Pop!La Pop Art internazionale 1956-1968

    Roma, Scuderie del Quirinale, 24 ottobre 2007- 27 gennaio 2008 La mostra fornisce – a cinquant’ anni di distanza da quella che viene considerata la data di nascita della Pop Art, il 1956 in cui apparve il celebre collage di Richard Hamilton “Just what is it…” una visione sintetica, ma di altissima qualità, dei principali temi e autori della Pop Art internazionale, considerati lungo un arco di tempo che va dal 1956 al 1968, data simbolica di chiusura sia dal punto di vista culturale che da quello sociale.

    Leggi il resto...

  • Quale è l’attualità di una riflessione sulla cultura degli anni 20-30 del secolo scorso, ed in particolare del modo in cui in quel periodo si utilizzano e si percepiscono le immagini e il loro rapporto con il “classico”? Questo è il tema ed il significato del convegno internazionale L’immagine del “classico” negli anni venti e trenta del novecento, tenuto alla Scuola Normale sabato 3 e domenica 4 marzo.

    Warburg e l’immagine del “classico” negli anni 20 e 30 del novecento

    Quale è l’attualità di una riflessione sulla cultura degli anni 20-30 del secolo scorso, ed in particolare del modo in cui in quel periodo si utilizzano e si percepiscono le immagini e il loro rapporto con il “classico”? Questo è il tema ed il significato del convegno internazionale L’immagine del “classico” negli anni venti e trenta del novecento, tenuto alla Scuola Normale sabato 3 e domenica 4 marzo.

    Leggi il resto...