Archivio di: luglio 2013

  • E’ scomparso oggi Carlo Ferdinando Russo, filologo classico, grande umanista, allievo della Scuola Normale dal 1939 al 1943 (Corso ordinario) e dal 1945 al 1946 (Perfezionamento). Direttore dal 1961 della rivista “Belfagor”, Carlo Ferdinado Russo è stato per generazioni di studiosi una coscienza critica di grande respiro e ha lasciato una traccia durevole negli studi di greco: soprattutto Aristofane, Giuliano, Omero. A lungo docente di Letteratura greca all’Università di Bari (di cui era docente emerito), Carlo Ferdinado era figlio di Luigi Russo, critico letterario e italianista che diresse la Scuola Normale negli anni Quaranta. Pisa, 26 luglio 2013

    La Scuola Normale ricorda Carlo Ferdinando Russo

    E’ scomparso oggi Carlo Ferdinando Russo, filologo classico, grande umanista, allievo della Scuola Normale dal 1939 al 1943 (Corso ordinario) e dal 1945 al 1946 (Perfezionamento). Direttore dal 1961 della rivista “Belfagor”, Carlo Ferdinado Russo è stato per generazioni di studiosi una coscienza critica di grande respiro e ha lasciato una traccia durevole negli studi di greco: soprattutto Aristofane, Giuliano, Omero. A lungo docente di Letteratura greca all’Università di Bari (di cui era docente emerito), Carlo Ferdinado era figlio di Luigi Russo, critico letterario e italianista che diresse la Scuola Normale negli anni Quaranta. Pisa, 26 luglio 2013

    Leggi il resto...

  • La Commissione medico scientifica internazionale di Telethon ha assegnato i fondi 2013 per le malattie genetiche. Gian Michele Ratto, dell’Istituto nanoscienze di Pisa (Nano-Cnr) e del Nest -Scuola Normale Superiore, coordinerà un progetto multicentrico sulla sindrome di Rett, una grave malattia neurologica che colpisce le bambine già nei primi anni di vita e porta a un grave deficit motorio, cognitivo e comportamentale. “In gran parte dei casi l’origine della malattia risiede in un’alterazione a carico del gene MECP2”, spiega Ratto. “Obiettivo di questo progetto è migliorare le conoscenze sul ruolo di questo gene, per poter disegnare in futuro terapie specifiche […]

    Telethon finanzia una ricerca del NEST

    La Commissione medico scientifica internazionale di Telethon ha assegnato i fondi 2013 per le malattie genetiche. Gian Michele Ratto, dell’Istituto nanoscienze di Pisa (Nano-Cnr) e del Nest -Scuola Normale Superiore, coordinerà un progetto multicentrico sulla sindrome di Rett, una grave malattia neurologica che colpisce le bambine già nei primi anni di vita e porta a un grave deficit motorio, cognitivo e comportamentale. “In gran parte dei casi l’origine della malattia risiede in un’alterazione a carico del gene MECP2”, spiega Ratto. “Obiettivo di questo progetto è migliorare le conoscenze sul ruolo di questo gene, per poter disegnare in futuro terapie specifiche […]

    Leggi il resto...

  • Rivelare tracce infinitesimali di gas tossici ascoltandone il suono. È in grado di farlo un minuscolo diapason al quarzo, messo a punto da ricercatori dell'Istituto nanoscienze (Nano-Cnr)  in collaborazione con la Normale.

    Il diapason di quarzo che ‘ascolta’ i gas

    Rivelare tracce infinitesimali di gas tossici ascoltandone il suono. È in grado di farlo un minuscolo diapason al quarzo, messo a punto da ricercatori dell'Istituto nanoscienze (Nano-Cnr) in collaborazione con la Normale.

    Leggi il resto...

  • E' morto all'età di 79 anni il professor Vincenzo Di Benedetto. Considerato tra i più importanti studiosi del mondo classico, si era laureato e perfezionato alla Scuola Normale, in cui era stato docente di Filologia Greca per oltre 20 anni.

    La Scuola Normale ricorda Vincenzo Di Benedetto

    E' morto all'età di 79 anni il professor Vincenzo Di Benedetto. Considerato tra i più importanti studiosi del mondo classico, si era laureato e perfezionato alla Scuola Normale, in cui era stato docente di Filologia Greca per oltre 20 anni.

    Leggi il resto...

  • Firmata una collaborazione scientifica tra l’Università Carlo Bo di Urbino e la Scuola Normale per implementare, ampliare, migliorare le ricerche archeologiche in un sito di grande interesse, quello di Cirene, nell’attuale Libia orientale. Venerdì 28 giugno, nell’Aula Magna del Rettorato dell’Univesità di Urbino, il Direttore della Scuola Normale Superiore  Fabio Beltram e il Rettore dell’Università Carlo Bo Stefano Pivato hanno siglato la convenzione  che prevede una collaborazione di lungo periodo. La Missione Archeologica Italiana  a Cirene è attiva in Libia dal 1957, grazie al prof. Sandro Stucchi e a suoi allievi urbinati, e ha determinato la scoperta di strutture antiche e di aree […]

    Ricerche archeologiche a Cirene (Libia). Firmato accordo con l’Università di Urbino

    Firmata una collaborazione scientifica tra l’Università Carlo Bo di Urbino e la Scuola Normale per implementare, ampliare, migliorare le ricerche archeologiche in un sito di grande interesse, quello di Cirene, nell’attuale Libia orientale. Venerdì 28 giugno, nell’Aula Magna del Rettorato dell’Univesità di Urbino, il Direttore della Scuola Normale Superiore  Fabio Beltram e il Rettore dell’Università Carlo Bo Stefano Pivato hanno siglato la convenzione  che prevede una collaborazione di lungo periodo. La Missione Archeologica Italiana  a Cirene è attiva in Libia dal 1957, grazie al prof. Sandro Stucchi e a suoi allievi urbinati, e ha determinato la scoperta di strutture antiche e di aree […]

    Leggi il resto...