Accordo tra Normale e Università dell’Aquila per una borsa di dottorato

Normale_nuove_004La Scuola Normale Superiore e l’Università dell’Aquila hanno sottoscritto ieri, 27 luglio, una convenzione per la creazione di una borsa di dottorato (perfezionamento PhD) in “Metodi e Modelli per le Scienze Molecolari” da svolgersi in collaborazione tra i due istituti e attiva già dal prossimo anno accademico. La borsa avrà durata di quattro anni e il corso di dottorato si svolgerà tra Pisa e L’Aquila. La domanda per concorrere scade il 30 agosto.

«È il primo esempio di una collaborazione ad hoc per un percorso di formazione post graduate che abbiamo intenzione di estendere anche ad altri ambiti disciplinari, sia per quanto riguarda il settore delle scienze fisiche e matematiche che per quello delle scienze umane» hanno annunciato la rettrice dell’Università dell’Aquila, Paola Inverardi e Vincenzo Barone, coordinatore del corso di dottorato in “Metodi e Modelli per le Scienze Molecolari” e, a partire da novembre, prossimo direttore della Scuola Normale Superiore.

La convenzione, firmata dalla prof.ssa Inverardi e dall’attuale direttore della Normale Fabio Beltram, prevede che l’Università dell’Aquila finanzi l’intera borsa, che si aggiunge alle 5 già promosse dall’Istituto di Piazza dei Cavalieri a Pisa per lo stesso corso di PhD (i corsi di dottorato della Normale per l’anno accademico 2016-2017 saranno 11, divisi tra Scienze Matematiche e Naturali, Scienze Umane, Istituto di Scienze Umane e Sociali, per un totale di 91 posti messi a concorso; scadenza per presentare le domande il 30 agosto).

Il corso di perfezionamento (PhD) in “Metodi e Modelli per le Scienze Molecolari” è aperto a tutti i cittadini italiani e stranieri e offre opportunità e condizioni uniche di crescita scientifica. Per l’anno accademico 2016-2017 la borsa è pari a 15mila euro, comprensivi di un contributo alloggio (gli allievi hanno inoltre diritto al vitto gratuito).

Il laureato che si aggiudicherà il posto svolgerà il suo primo anno di attività, incentrato in massima parte sulla didattica, prevalentemente a Pisa, mentre il restante percorso dottorale lo vedrà soggiornare di più nel capoluogo abruzzese. L’Aquila vanta tra l’altro uno tra i più prestigiosi istituti di ricerca internazionali, di recente divenuto una scuola dottorale riconosciuta dal Miur, il Gran Sasso Science Institute (GSSI), i cui studi avanzati riguardano la fisica, la matematica, l’informatica e le scienze sociali. La borsa in collaborazione tra Università dell’Aquila e Scuola Normale si inserisce e arricchisce il tessuto di ricerca tra le due città di altissimo profilo scientifico.

Pisa, L’Aquila 28 luglio 2016