Al Pisa Book Festival il nuovo volume curato da Adriano Prosperi

A indagare il rapporto tra giustizia e misericordia, in occasione dell’uscita dell’ultimo lavoro del docente di Storia dell’Età della Riforma e della Controriforma della Normale di Pisa, il giudice della Corte Costituzionale Sabino Cassese e il presidente nazionale della Confederazione delle Misericordie d’Italia Gabriele Brunini. Insieme a loro, oltre al curatore, Ottavia Niccoli, docente di Storia Moderna alla facoltà di Sociologia dell’università di Trento. L’appuntamento è per venerdì 26 ottobre alle 18 in Sala Shelley.

Dalla misericordia alle Misericordie, dal sentimento di compassione per la condizione ed i problemi del prossimo alle istituzioni, le cosiddette confraternite, che si svilupparono nell’Europa cattolica e mediterranea del Medioevo e che ancora oggi rappresentano un ampio settore del volontariato. Parte da un comune denominatore tuttora evidente nella lingua italiana il percorso di ricerca che ha portato agli studi raccolti nel volume Misericordie. Conversioni sotto il patibolo tra Medioevo ed età moderna, a cura di Adriano Prosperi e in uscita il 26 ottobre. L’ultima pubblicazione delle Edizioni della Normale, che rientra nella collana dei Seminari, sarà presentata nell’ambito del Pisa Book Festival lo stesso venerdì 26 ottobre alle 18 alla Stazione Leopolda di Pisa nella sala Shelley.

Come scrive Adriano Prosperi, docente di Storia dell’età della Riforma e della Controriforma alla Scuola Normale Superiore di Pisa, nell’introduzione al volume da lui curato, “misericordia e giustizia si incontrano e si scontrano di continuo nella storia. Ma c’è un luogo dove l’incontro e lo scontro sono abituali e per così dire obbligati: è lo spazio dei tribunali. Qui la domanda di misericordia è il grido degli imputati e la giustizia è la risposta dei giudici”. Proprio per parlare di misericordia e giustizia nello spazio dei tribunali alla presentazione interverrà Sabino Cassese, giudice della Corte Costituzionale, professore alla Sapienza di Roma, esperto di diritto e di storia del pensiero giuridico ed autore di diversi libri ed articoli. Insieme a lui, Gabriele Brunini, recentemente eletto presidente della Confederazione delle Misericordie d’Italia, ossia di quello che lui stesso ha definito “il più grande e antico movimento di volontariato cattolico d’Italia”. L’analisi storica e sociologica del tema oggetto del volume sarà invece affidata a Ottavia Niccoli, professore ordinario di Storia moderna nella facoltà di Sociologia dell’università di Trento, esperta di storia della società e della vita religiosa nei secoli XVI e XVII e particolarmente attenta ai rituali e alle pratiche sociali del tempo. Suo, infatti, lo studio Del perdonare. Idee, pratiche, rituali in Italia tra Cinque e Seicento, edito da Laterza.