Annalisa Pastore parla della ricerca sulle malattie rare, per Visions

Appuntamento alla Scuola Normale Superiore di Pisa mercoledì 12 dicembre per parlare di malattie genetiche: alle 17.30 interverrà Annalisa Pastore, professore ordinario di Biologia molecolare della Scuola, per una conferenza dal titolo “Un lavoro da detective: la ricerca delle cause di una malattia rara”. L’evento fa parte del ciclo di incontri divulgativi Visions, che vuole avvicinare il grande pubblico ai temi della ricerca e della cultura.

L’intervento verterà sulle ricerche della prof.ssa Pastore sull’atassia di Friedreich, tema al quale lavora assieme ai suoi collaboratori da 22 anni. Questa malattia neuro-degenerativa porta alla progressiva perdita dei movimenti volontari, compresi la deambulazione e la capacità di esprimersi chiaramente.  Lo studio della struttura e della funzione delle proteine legate a questa rara malattia avvicina gli scienziati alla comprensione degli eventi che portano alla patologia e permetterà di progettare strategie terapeutiche adeguate.

Annalisa Pastore si è laureata in Chimica e ha conseguito il dottorato di ricerca all’Università di Napoli. Dopo aver insegnato negli ultimi anni al King’s College di Londra, è stata la prima donna a ricoprire il ruolo di ordinario nella Classe di Scienze della Scuola. Membro dell’European Molecular Biology Organisation (EMBO) dal 2000, si occupa principalmente di indagare le basi molecolari delle malattie genetiche muscolari e neurologiche.