Ricerca Scientifica Archivi

  • SoBigData proposes to create the Social Mining & Big Data Ecosystem: a Research Infrastructure providing an integrated ecosystem for ethic-sensitive scientific discoveries and advanced applications of social data mining on the various dimensions of social life, as recorded by “big data”.

    Horizon 2020 has funded the SoBigData Research Infrastructure project

    SoBigData proposes to create the Social Mining & Big Data Ecosystem: a Research Infrastructure providing an integrated ecosystem for ethic-sensitive scientific discoveries and advanced applications of social data mining on the various dimensions of social life, as recorded by “big data”.

    Leggi il resto...

  •  Fabrizio Lillo, professore associato di "Metodi matematici dell'economia e delle scienze attuariali e finanziarie", è il referente della Scuola per il progetto, che si propone di creare una infrastruttura di ricerca in grado di raccogliere e rendere fruibile una enorme mole di dati di origine sociale nonché creare metodi di analisi dei Big Data.

    Horizon 2020. La Scuola Normale nel progetto SoBigData Research Infrastructure

    Fabrizio Lillo, professore associato di "Metodi matematici dell'economia e delle scienze attuariali e finanziarie", è il referente della Scuola per il progetto, che si propone di creare una infrastruttura di ricerca in grado di raccogliere e rendere fruibile una enorme mole di dati di origine sociale nonché creare metodi di analisi dei Big Data.

    Leggi il resto...

  • Luca Ciucci, del Laboratorio di Linguistica, ha rivelato che un predicatore ecuadoriano dell’ordine dei Gesuiti, Padre Hernando de Alcocer, nel XVII secolo aveva redatto una grammatica che è il più antico documento esistente di quichua, la lingua parlata da 2 milioni di persone nell'America latina.

    Un allievo della Scuola Normale scopre il più antico manoscritto della lingua quichua

    Luca Ciucci, del Laboratorio di Linguistica, ha rivelato che un predicatore ecuadoriano dell’ordine dei Gesuiti, Padre Hernando de Alcocer, nel XVII secolo aveva redatto una grammatica che è il più antico documento esistente di quichua, la lingua parlata da 2 milioni di persone nell'America latina.

    Leggi il resto...

  • Biofilms are aggregates of microorganisms (bacteria and fungi) adhering to various biotic or abiotic surfaces and embedded in a protective self-produced extracellular matrix.
In the medical field, Biofilms are responsible for various relevant pathological conditions such as pneumonia in cystic fibrosis, colonization of indwelling medical devices, chronic rhinosinusitis, endocarditis, and infections of wounds.

    BaAMPs, the first manually curated database of Biofilm-active antimicrobial peptides

    Biofilms are aggregates of microorganisms (bacteria and fungi) adhering to various biotic or abiotic surfaces and embedded in a protective self-produced extracellular matrix. In the medical field, Biofilms are responsible for various relevant pathological conditions such as pneumonia in cystic fibrosis, colonization of indwelling medical devices, chronic rhinosinusitis, endocarditis, and infections of wounds.

    Leggi il resto...

  •  The project “An Illumination of the Dark Ages" (AIDA), investigates the birth of the very first stars and galaxies in our Universe, occurring over 13 billion years ago

    Horizon 2020 has funded the AIDA project coordinated by Andrei Mesinger

    The project “An Illumination of the Dark Ages" (AIDA), investigates the birth of the very first stars and galaxies in our Universe, occurring over 13 billion years ago

    Leggi il resto...

  • Il progetto “An Illumination of the Dark Ages" (AIDA) ha ottenuto un milione  e mezzo di euro dall'Unione Europea con Horizon 2020, il programma UE per il finanziamento della ricerca per il periodo 2014–2020.

    Origine dell’Universo, Andrei Mesinger riceve un finanziamento dall’Ue

    Il progetto “An Illumination of the Dark Ages" (AIDA) ha ottenuto un milione e mezzo di euro dall'Unione Europea con Horizon 2020, il programma UE per il finanziamento della ricerca per il periodo 2014–2020.

    Leggi il resto...

  • The study describes a new microscopy technique capable of investigating the movement of molecules, such as proteins, nucleic acids, and even ions, within the cell at unprecedented spatial and temporal resolution. The new technique has allowed identifying hitherto elusive intracellular water-filled nano-cavities used by molecules to efficiently move across the cellular environment and reach their destination.

    Molecules use intracellular water-filled nano-cavities to efficiently move across the cellular environment

    The study describes a new microscopy technique capable of investigating the movement of molecules, such as proteins, nucleic acids, and even ions, within the cell at unprecedented spatial and temporal resolution. The new technique has allowed identifying hitherto elusive intracellular water-filled nano-cavities used by molecules to efficiently move across the cellular environment and reach their destination.

    Leggi il resto...

  • Pubblicata sulla prestigiosa rivista Nature Communications la tecnica che svela il movimento delle molecole all’interno delle cellule e cambia le prospettive della biologia cellulare.

    Scoperti “binari” interni lungo cui si muovono le proteine. Ricerca IIT-NEST

    Pubblicata sulla prestigiosa rivista Nature Communications la tecnica che svela il movimento delle molecole all’interno delle cellule e cambia le prospettive della biologia cellulare.

    Leggi il resto...

  • Controlli di sicurezza, per esempio quella degli aeroporti, oppure rilevazioni sensibili nei processi sulle qualità alimentari e nella farmaceutica. Sono queste alcune delle applicazioni della tecnologia che si basa sui laser a Terahertz, che al Laboratorio NEST di Pisa è studiata da anni. Adesso le potenzialità di questa nuova frontiera dell'innovazione si sono materializzate nella realizzazione di un nano dispositivo che opera da “rivelatore” di onde THz, descritto dalla rivista “APL Materials”.

    Le nuove frontiere dello screening al Laboratorio NEST con la radiazione Terahertz

    Controlli di sicurezza, per esempio quella degli aeroporti, oppure rilevazioni sensibili nei processi sulle qualità alimentari e nella farmaceutica. Sono queste alcune delle applicazioni della tecnologia che si basa sui laser a Terahertz, che al Laboratorio NEST di Pisa è studiata da anni. Adesso le potenzialità di questa nuova frontiera dell'innovazione si sono materializzate nella realizzazione di un nano dispositivo che opera da “rivelatore” di onde THz, descritto dalla rivista “APL Materials”.

    Leggi il resto...

  •  un recente articolo pubblicato sulla rivista Nature Communications, di cui il primo autore è Andrea Gamucci (borsista post-doc della Scuola Normale Superiore e in staff al Laboratorio NEST), i ricercatori presentano una nuova classe di strutture elettroniche composte in cui un foglio di grafene monolayer (singolo strato) o bilayer (doppio strato) è posto in prossimità di un pozzo quantico ospitato in una eterostruttura di arseniuro di gallio.

    Il grafene porta gli effetti quantistici nei circuiti elettronici

    un recente articolo pubblicato sulla rivista Nature Communications, di cui il primo autore è Andrea Gamucci (borsista post-doc della Scuola Normale Superiore e in staff al Laboratorio NEST), i ricercatori presentano una nuova classe di strutture elettroniche composte in cui un foglio di grafene monolayer (singolo strato) o bilayer (doppio strato) è posto in prossimità di un pozzo quantico ospitato in una eterostruttura di arseniuro di gallio.

    Leggi il resto...

  • Two-dimensional materials bring quantum-mechanical effects into the macroscopic world, creating the potential for electronic devices which dissipate very little energy

    Graphene brings quantum effects to electronic circuits

    Two-dimensional materials bring quantum-mechanical effects into the macroscopic world, creating the potential for electronic devices which dissipate very little energy

    Leggi il resto...

  • Sottili come un atomo, flessibili e stabili, il grafene e i materiali suoi 'cugini' sono la chiave per rendere più efficiente la produzione di energia nel futuro: dalle batterie alle celle solari, fino all'immagazzinamento dell'idrogeno. E' quanto emerge dalla rassegna pubblicata sulla rivista Science dal gruppo coordinato da Vittorio Pellegrini, dell'Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) del Laboratorio NEST, e da Francesco Bonaccorso, dell'Iit e dell'università britannica di Cambridge.

    Dai ‘cugini’ del grafene i materiali per energia futuro

    Sottili come un atomo, flessibili e stabili, il grafene e i materiali suoi 'cugini' sono la chiave per rendere più efficiente la produzione di energia nel futuro: dalle batterie alle celle solari, fino all'immagazzinamento dell'idrogeno. E' quanto emerge dalla rassegna pubblicata sulla rivista Science dal gruppo coordinato da Vittorio Pellegrini, dell'Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) del Laboratorio NEST, e da Francesco Bonaccorso, dell'Iit e dell'università britannica di Cambridge.

    Leggi il resto...

  • Un nuovo meccanismo per realizzare computazione quantistica è stato recentemente messo a punto da una collaborazione internazionale di ricercatori a cui a afferisce Vittorio Giovannetti, docente della Normale in organico al gruppo di Fisica della materia condensata ed Informazione Quantistica della Scuola nonché affiliato NEST (la collaborazione vede coinvolti Daniel Burgarth dell’ universita di Aberystwyth nel Galles, Paolo Facchi e Saverio Pascazio dell’ università di Bari, e Hiromici Nakazato e Kazuya Yuasa della Waseda University di Tokyo). Se da un lato sono ormai trent’anni che in ambiente accademico è noto come sia in principio possibile sfruttare effetti quantomeccanici per costruire […]

    Nuovo meccanismo per la Computazione quantistica

    Un nuovo meccanismo per realizzare computazione quantistica è stato recentemente messo a punto da una collaborazione internazionale di ricercatori a cui a afferisce Vittorio Giovannetti, docente della Normale in organico al gruppo di Fisica della materia condensata ed Informazione Quantistica della Scuola nonché affiliato NEST (la collaborazione vede coinvolti Daniel Burgarth dell’ universita di Aberystwyth nel Galles, Paolo Facchi e Saverio Pascazio dell’ università di Bari, e Hiromici Nakazato e Kazuya Yuasa della Waseda University di Tokyo). Se da un lato sono ormai trent’anni che in ambiente accademico è noto come sia in principio possibile sfruttare effetti quantomeccanici per costruire […]

    Leggi il resto...

  • In un articolo uscito su Nature Photonics, lo studente del corso di PhD della Scuola Normale Superiore (SNS) Giacomo De Palma, Andrea Mari e Vittorio Giovannetti del gruppo di Fisica della materia condensata ed Informazione Quantistica della SNS ed affiliati NEST, dimostrano la versione quanto-meccanica della cosiddetta "Entropy Power Inequality"

    Dimostrata la versione quanto-meccanica della “Entropy power inequality”

    In un articolo uscito su Nature Photonics, lo studente del corso di PhD della Scuola Normale Superiore (SNS) Giacomo De Palma, Andrea Mari e Vittorio Giovannetti del gruppo di Fisica della materia condensata ed Informazione Quantistica della SNS ed affiliati NEST, dimostrano la versione quanto-meccanica della cosiddetta "Entropy Power Inequality"

    Leggi il resto...

  • Lo scorso 26 novembre a NanotechItaly consegnato il “Premio Nazionale NEST per la nanoscienza”, edizione 2013 a Francesco Pineider per la ricerca “Circular Magnetoplasmonic Modes in Gold Nanoparticles”.

    Nanoscienza: il Premio NEST della Scuola Normale Superiore e Rivoira consegnato a NanotechItaly 2014

    Lo scorso 26 novembre a NanotechItaly consegnato il “Premio Nazionale NEST per la nanoscienza”, edizione 2013 a Francesco Pineider per la ricerca “Circular Magnetoplasmonic Modes in Gold Nanoparticles”.

    Leggi il resto...

  • Una tecnica per manipolare lo spin di singoli elettroni in dispositivi di scala nanometrica apre nuove possibilità per applicazioni a temperatura ambiente. Il lavoro dei ricercatori Cnr e Scuola Normale è pubblicato sulla rivista Nature Nanotechnology

    Nuove prospettive per la spintronica

    Una tecnica per manipolare lo spin di singoli elettroni in dispositivi di scala nanometrica apre nuove possibilità per applicazioni a temperatura ambiente. Il lavoro dei ricercatori Cnr e Scuola Normale è pubblicato sulla rivista Nature Nanotechnology

    Leggi il resto...

  • Grazie a un’applicazione 3D sviluppata da ricercatori dell’Università di Pisa e della Scuola Normale Superiore, oggi è possibile muoversi virtualmente all'interno dell’agorà di Segesta, ripercorrere la sequenza di scavo e immergersi nella piazza pubblica della città antica, così come si presentava alla fine del II secolo a.C.

    A spasso nell’antica agorà di Segesta grazie a un’applicazione 3D

    Grazie a un’applicazione 3D sviluppata da ricercatori dell’Università di Pisa e della Scuola Normale Superiore, oggi è possibile muoversi virtualmente all'interno dell’agorà di Segesta, ripercorrere la sequenza di scavo e immergersi nella piazza pubblica della città antica, così come si presentava alla fine del II secolo a.C.

    Leggi il resto...

  • A partire dal nuovo anno accademico il catalogo della Biblioteca della Scuola si presenta agli utenti con una nuova interfaccia, che offre possibilità di ricerca più potenti e sofisticate rispetto agli strumenti precedentemente in uso

    SEARCH, il nuovo strumento di interrogazione del catalogo della Biblioteca

    A partire dal nuovo anno accademico il catalogo della Biblioteca della Scuola si presenta agli utenti con una nuova interfaccia, che offre possibilità di ricerca più potenti e sofisticate rispetto agli strumenti precedentemente in uso

    Leggi il resto...

  • Augusto Sagnotti, docente di Fisica Teorica della Scuola Normale, si è aggiudicato il “Premio Margherita Hack” 2014 per la sezione “Scienza"

    Ad Augusto Sagnotti il Premio Margherita Hack per la sezione Scienza

    Augusto Sagnotti, docente di Fisica Teorica della Scuola Normale, si è aggiudicato il “Premio Margherita Hack” 2014 per la sezione “Scienza"

    Leggi il resto...

  • Per la prima volta è stato osservato in azione il meccanismo all'origine della malattia di Alzheimer. Il risultato, pubblicato su Nature Communications, si deve alla ricerca condotta in Italia, nell'Istituto Europeo per la Ricerca sul Cervello (Ebri) fondato dal Nobel Rita Levi Montalcini. Coordinatore della ricerca è il neurobiologo Antonino Cattaneo, direttore del laboratorio sulle Malattie neurodegenerative dell'Ebri e docente della Scuola Normale Superiore di Pisa.

    Scoperta l’origine cellulare delle formazioni tossiche che causano l’Alzheimer

    Per la prima volta è stato osservato in azione il meccanismo all'origine della malattia di Alzheimer. Il risultato, pubblicato su Nature Communications, si deve alla ricerca condotta in Italia, nell'Istituto Europeo per la Ricerca sul Cervello (Ebri) fondato dal Nobel Rita Levi Montalcini. Coordinatore della ricerca è il neurobiologo Antonino Cattaneo, direttore del laboratorio sulle Malattie neurodegenerative dell'Ebri e docente della Scuola Normale Superiore di Pisa.

    Leggi il resto...

  • Dal 14 al 26 luglio si svolgerà a Cetraro in Calabria il secondo workshop internazionale legato al progetto Diophantine Problems, patrocinato dalla Scuola Normale e coordinato dal professor Umberto Zannier.

    Secondo workshop del progetto Diophantine Problems: a Cetraro (Cs) alcuni tra i massimi esperti a livello internazionale

    Dal 14 al 26 luglio si svolgerà a Cetraro in Calabria il secondo workshop internazionale legato al progetto Diophantine Problems, patrocinato dalla Scuola Normale e coordinato dal professor Umberto Zannier.

    Leggi il resto...

  • The European Commission has funded with over  5.8 milion Euros, the PAINCAGE project coordinated by Antonino Cattaneo, the Director of the Laboratory of Biology (Bio@SNS) at Scuola Normale Superiore. Antonino Cattaneo will coordinate a consortium of 9 international leading groups in the NGF, endocannabinoid  and pain scientific arena.

    The European Commission has funded the PAINCAGE project coordinated by Antonino Cattaneo

    The European Commission has funded with over 5.8 milion Euros, the PAINCAGE project coordinated by Antonino Cattaneo, the Director of the Laboratory of Biology (Bio@SNS) at Scuola Normale Superiore. Antonino Cattaneo will coordinate a consortium of 9 international leading groups in the NGF, endocannabinoid and pain scientific arena.

    Leggi il resto...

  •  Antonino Cattaneo, Director of Bio@SNS, has been granted by the European Human Brain Project, with a project “The systematic generation of antibodies against Neuroligins and their interaction partners: a proof of concept study”. The Neuroantibodies team also includes the European Brain Research Institute (EBRI, Rome) and the Institute of Biophysics CNR (Palermo)

    Antonino Cattaneo has been granted by the European Human Brain Project

    Antonino Cattaneo, Director of Bio@SNS, has been granted by the European Human Brain Project, with a project “The systematic generation of antibodies against Neuroligins and their interaction partners: a proof of concept study”. The Neuroantibodies team also includes the European Brain Research Institute (EBRI, Rome) and the Institute of Biophysics CNR (Palermo)

    Leggi il resto...

  • Presentato il progetto VIS (Virtual immersions in Science). Fra conferenze e visite guidate alla Scuola, la ricerca si apre al pubblico. Attese 2000 persone. Primo incontro mercoledì 12 marzo, con Gigi Rolandi del Cern. Prima visita guidata il 20 marzo nel centro DreamsLab.

    Avvicinare la scienza ai giovani e ai non esperti. Nasce il progetto VIS della Scuola Normale

    Presentato il progetto VIS (Virtual immersions in Science). Fra conferenze e visite guidate alla Scuola, la ricerca si apre al pubblico. Attese 2000 persone. Primo incontro mercoledì 12 marzo, con Gigi Rolandi del Cern. Prima visita guidata il 20 marzo nel centro DreamsLab.

    Leggi il resto...

  • Più di 60mila scritti di Giovanni Pascoli sono stati pubblicati sul "portale pascoliano", un progetto della Soprintendenza Archivistica della Toscana in collaborazione con il Ministero dei Beni culturali e la Scuola Normale Superiore. Un eccezionale deposito di testimonianze, contenente i carteggi e gli autografi della produzione poetica e letteraria di Giovanni Pascoli custodito nella casa di Castelvecchio (Barga, provincia di Lucca),

    L’archivio di Giovanni Pascoli in rete

    Più di 60mila scritti di Giovanni Pascoli sono stati pubblicati sul "portale pascoliano", un progetto della Soprintendenza Archivistica della Toscana in collaborazione con il Ministero dei Beni culturali e la Scuola Normale Superiore. Un eccezionale deposito di testimonianze, contenente i carteggi e gli autografi della produzione poetica e letteraria di Giovanni Pascoli custodito nella casa di Castelvecchio (Barga, provincia di Lucca),

    Leggi il resto...

  • Francesco Rossella ha ricevuto il premio NEST per la Nanoscienza durante NanotechItaly 2013. Finanziato da Rivoira, il Premio NEST è dedicato annualmente ai giovani ricercatori italiani che abbiano compiuto la propria ricerca interamente in Italia.

    Il Premio NEST consegnato durante NanotechItaly

    Francesco Rossella ha ricevuto il premio NEST per la Nanoscienza durante NanotechItaly 2013. Finanziato da Rivoira, il Premio NEST è dedicato annualmente ai giovani ricercatori italiani che abbiano compiuto la propria ricerca interamente in Italia.

    Leggi il resto...

  • Il riconoscimento è andato al progetto “Campane e fonditori dal Medioevo al Rinascimento”, scaturito dal più ampio lavoro, diretto dalla stessa docente, del repertorio “Opere firmate nell’arte italiana/Medioevo”. La cerimonia di consegna del premio è avvenuta venerdì 4 ottobre, a Roma, presso l’Auditorium Seraphicum.

    A un progetto diretto da Maria Monica Donato, l’Italian Heritage Award, sezione Conoscenza, tutela e gestione del patrimonio artistico

    Il riconoscimento è andato al progetto “Campane e fonditori dal Medioevo al Rinascimento”, scaturito dal più ampio lavoro, diretto dalla stessa docente, del repertorio “Opere firmate nell’arte italiana/Medioevo”. La cerimonia di consegna del premio è avvenuta venerdì 4 ottobre, a Roma, presso l’Auditorium Seraphicum.

    Leggi il resto...

  • La Scuola Normale è stata nominata ente ospitante del progetto. Saranno circa 10 gli studiosi coinvolti nelle ricerche e nella conclusiva edizione, che colma un vuoto nella bibliografia del più famoso filosofo  della civiltà islamica.

    Advanced Grant per Amos Bertolacci. ERC finanzia il progetto di ricerca sulla metafisica di Avicenna

    La Scuola Normale è stata nominata ente ospitante del progetto. Saranno circa 10 gli studiosi coinvolti nelle ricerche e nella conclusiva edizione, che colma un vuoto nella bibliografia del più famoso filosofo della civiltà islamica.

    Leggi il resto...

  • La Commissione medico scientifica internazionale di Telethon ha assegnato i fondi 2013 per le malattie genetiche. Gian Michele Ratto, dell’Istituto nanoscienze di Pisa (Nano-Cnr) e del Nest -Scuola Normale Superiore, coordinerà un progetto multicentrico sulla sindrome di Rett, una grave malattia neurologica che colpisce le bambine già nei primi anni di vita e porta a un grave deficit motorio, cognitivo e comportamentale. “In gran parte dei casi l’origine della malattia risiede in un’alterazione a carico del gene MECP2”, spiega Ratto. “Obiettivo di questo progetto è migliorare le conoscenze sul ruolo di questo gene, per poter disegnare in futuro terapie specifiche […]

    Telethon finanzia una ricerca del NEST

    La Commissione medico scientifica internazionale di Telethon ha assegnato i fondi 2013 per le malattie genetiche. Gian Michele Ratto, dell’Istituto nanoscienze di Pisa (Nano-Cnr) e del Nest -Scuola Normale Superiore, coordinerà un progetto multicentrico sulla sindrome di Rett, una grave malattia neurologica che colpisce le bambine già nei primi anni di vita e porta a un grave deficit motorio, cognitivo e comportamentale. “In gran parte dei casi l’origine della malattia risiede in un’alterazione a carico del gene MECP2”, spiega Ratto. “Obiettivo di questo progetto è migliorare le conoscenze sul ruolo di questo gene, per poter disegnare in futuro terapie specifiche […]

    Leggi il resto...

  • Rivelare tracce infinitesimali di gas tossici ascoltandone il suono. È in grado di farlo un minuscolo diapason al quarzo, messo a punto da ricercatori dell'Istituto nanoscienze (Nano-Cnr)  in collaborazione con la Normale.

    Il diapason di quarzo che ‘ascolta’ i gas

    Rivelare tracce infinitesimali di gas tossici ascoltandone il suono. È in grado di farlo un minuscolo diapason al quarzo, messo a punto da ricercatori dell'Istituto nanoscienze (Nano-Cnr) in collaborazione con la Normale.

    Leggi il resto...

  • Firmata una collaborazione scientifica tra l’Università Carlo Bo di Urbino e la Scuola Normale per implementare, ampliare, migliorare le ricerche archeologiche in un sito di grande interesse, quello di Cirene, nell’attuale Libia orientale. Venerdì 28 giugno, nell’Aula Magna del Rettorato dell’Univesità di Urbino, il Direttore della Scuola Normale Superiore  Fabio Beltram e il Rettore dell’Università Carlo Bo Stefano Pivato hanno siglato la convenzione  che prevede una collaborazione di lungo periodo. La Missione Archeologica Italiana  a Cirene è attiva in Libia dal 1957, grazie al prof. Sandro Stucchi e a suoi allievi urbinati, e ha determinato la scoperta di strutture antiche e di aree […]

    Ricerche archeologiche a Cirene (Libia). Firmato accordo con l’Università di Urbino

    Firmata una collaborazione scientifica tra l’Università Carlo Bo di Urbino e la Scuola Normale per implementare, ampliare, migliorare le ricerche archeologiche in un sito di grande interesse, quello di Cirene, nell’attuale Libia orientale. Venerdì 28 giugno, nell’Aula Magna del Rettorato dell’Univesità di Urbino, il Direttore della Scuola Normale Superiore  Fabio Beltram e il Rettore dell’Università Carlo Bo Stefano Pivato hanno siglato la convenzione  che prevede una collaborazione di lungo periodo. La Missione Archeologica Italiana  a Cirene è attiva in Libia dal 1957, grazie al prof. Sandro Stucchi e a suoi allievi urbinati, e ha determinato la scoperta di strutture antiche e di aree […]

    Leggi il resto...

  • Pundit, http://www.thepund.it/,  l’annotatore semantico open source sviluppato nell’ambito del progetto Lookingatwords della Scuola Normale, è risultato vincitore alla LODLAM 2013 challenge che si è conclusa a Montreal lo scorso 24 giugno. Un poster su Pundit è stato presentato al CERN Workshop on Innovations in Scholarly Communication (OAI8) a Ginevra (19-21 giugno 2013).  

    Pundit vince il Lodlam 2013

    Pundit, http://www.thepund.it/,  l’annotatore semantico open source sviluppato nell’ambito del progetto Lookingatwords della Scuola Normale, è risultato vincitore alla LODLAM 2013 challenge che si è conclusa a Montreal lo scorso 24 giugno. Un poster su Pundit è stato presentato al CERN Workshop on Innovations in Scholarly Communication (OAI8) a Ginevra (19-21 giugno 2013).  

    Leggi il resto...

  • Today, July 2, at the opening of the sixth conference of the European Mathematical Society, the leading European organization dedicated to the development of mathematics, ten prizes reserved for European mathematicians under 35 were awarded. Two of the awards went to young mathematicians who studied at the Scuola Normale: Corinna Ulcigrai, an undergraduate student from 1998 to 2002, and Alessio Figalli, a graduate and PhD student from 2002 to 2007. Every four years the European Mathematical Society (EMS) calls mathematicians from around the world to this important event, with a total of almost a thousand mathematicians involved. The sixth conference […]

    The European Mathematical Society awards two ex Normale students

    Today, July 2, at the opening of the sixth conference of the European Mathematical Society, the leading European organization dedicated to the development of mathematics, ten prizes reserved for European mathematicians under 35 were awarded. Two of the awards went to young mathematicians who studied at the Scuola Normale: Corinna Ulcigrai, an undergraduate student from 1998 to 2002, and Alessio Figalli, a graduate and PhD student from 2002 to 2007. Every four years the European Mathematical Society (EMS) calls mathematicians from around the world to this important event, with a total of almost a thousand mathematicians involved. The sixth conference […]

    Leggi il resto...

  • Assegnati oggi, 2 luglio, in apertura del VI convegno della European Mathematical Society, la più importante organizzazione europea dedicata allo sviluppo della matematica, 10 premi riservati a matematici europei under 35. Gli unici due italiani ad aggiudicarsi i prestigiosi riconoscimenti sono  entrambi ex allievi della Scuola Normale: Corinna Ulcigrai, allieva del corso ordinario dal 1998 al 2002 e Alessio Figalli, allievo del corso ordinario e del corso di perfezionamento (dal 2002 al 2007). La European Mathematical Society (EMS), invita ogni quattro anni matematici di tutto il mondo a questo importante evento, per un totale di quasi mille matematici coinvolti. Il sesto congresso si sta […]

    La European Mathematical Society premia due giovani normalisti

    Assegnati oggi, 2 luglio, in apertura del VI convegno della European Mathematical Society, la più importante organizzazione europea dedicata allo sviluppo della matematica, 10 premi riservati a matematici europei under 35. Gli unici due italiani ad aggiudicarsi i prestigiosi riconoscimenti sono  entrambi ex allievi della Scuola Normale: Corinna Ulcigrai, allieva del corso ordinario dal 1998 al 2002 e Alessio Figalli, allievo del corso ordinario e del corso di perfezionamento (dal 2002 al 2007). La European Mathematical Society (EMS), invita ogni quattro anni matematici di tutto il mondo a questo importante evento, per un totale di quasi mille matematici coinvolti. Il sesto congresso si sta […]

    Leggi il resto...

  • La Princeton University Press ha pubblicato le lezioni tenute da Umberto Zannier, docente di Geometria alla Scuola Normale, nell’ambito delle Hermann Weyl Lectures, tenute dal prof. Zannier nel maggio 2010 all’Institute for Advanced Study di Princeton. Il volume, dal titolo Some Problems of Unlikely Intersections in Arithmetic and Geometry, è inserito nella sezione “Annals of Mathematics Studies” e contiene una serie di brevi appendici di David Masser, docente di matematica all’Università di Basilea. Tenute dal 1971 da matematici di primo piano del panorama internazionale che si sono contraddistinti per i risultati raggiunti nelle proprie ricerche, le Hermann Weyl Lectures vertono su argomenti […]

    Uscite in volume le “Hermann Weyl Lectures” di Umberto Zannier

    La Princeton University Press ha pubblicato le lezioni tenute da Umberto Zannier, docente di Geometria alla Scuola Normale, nell’ambito delle Hermann Weyl Lectures, tenute dal prof. Zannier nel maggio 2010 all’Institute for Advanced Study di Princeton. Il volume, dal titolo Some Problems of Unlikely Intersections in Arithmetic and Geometry, è inserito nella sezione “Annals of Mathematics Studies” e contiene una serie di brevi appendici di David Masser, docente di matematica all’Università di Basilea. Tenute dal 1971 da matematici di primo piano del panorama internazionale che si sono contraddistinti per i risultati raggiunti nelle proprie ricerche, le Hermann Weyl Lectures vertono su argomenti […]

    Leggi il resto...

  • The opening ceremony of Laboratorio Fibonacci, International Joint Research Unit (UMI) created by Scuola Normale Superiore and the french Centre National de la Recherche Scientifique (CNRS) and hosted by Centro di Ricerca Matematica Ennio de Giorgi, will be in 5 March 2012. Speakers: Thomas Alazard, Sylvain Arlot, Patrick Bernard, Jérôme Bertrand, Giuseppe Buttazzo, Guillaume Carlier, Alain Chenciner, Scipio Cuccagna, Jacopo De Simoi, Daniele Del Santo, Luca Fanelli, Albert Fathi, Jacques Féjoz, Nicola Gigli, David Lannes, Luca Marchese, Carlos Matheus, Guy Métivier, Laure Saint-Raymond, Yannick Sire, Jean-Christophe Yoccoz. The Laboratory Fibonacci is a new research unit in mathematics hosted by the […]

    Inaugural Conference of the Laboratory Fibonacci

    The opening ceremony of Laboratorio Fibonacci, International Joint Research Unit (UMI) created by Scuola Normale Superiore and the french Centre National de la Recherche Scientifique (CNRS) and hosted by Centro di Ricerca Matematica Ennio de Giorgi, will be in 5 March 2012. Speakers: Thomas Alazard, Sylvain Arlot, Patrick Bernard, Jérôme Bertrand, Giuseppe Buttazzo, Guillaume Carlier, Alain Chenciner, Scipio Cuccagna, Jacopo De Simoi, Daniele Del Santo, Luca Fanelli, Albert Fathi, Jacques Féjoz, Nicola Gigli, David Lannes, Luca Marchese, Carlos Matheus, Guy Métivier, Laure Saint-Raymond, Yannick Sire, Jean-Christophe Yoccoz. The Laboratory Fibonacci is a new research unit in mathematics hosted by the […]

    Leggi il resto...

  • Assegnato a Lina Bolzoni, docente di Letteratura italiana alla Scuola Normale, un ERC Advanced Grant 2011. Il progetto vincitore dell’importante finanziamento si intitola “Looking at words through images. Some case studies for a visual history of Italian literature”, e sarà svolto all’interno del CTL (Centro di elaborazione informatica di Testi e immagini nella tradizione Letteraria) della Scuola Normale. Lina Bolzoni ha ottenuto uno dei 23 grant assegnati dalla Unione europea a progetti provenienti dall’Italia da ricercarori senior. Comunicato ufficiale ERC

    ERC premia un progetto di Lina Bolzoni

    Assegnato a Lina Bolzoni, docente di Letteratura italiana alla Scuola Normale, un ERC Advanced Grant 2011. Il progetto vincitore dell’importante finanziamento si intitola “Looking at words through images. Some case studies for a visual history of Italian literature”, e sarà svolto all’interno del CTL (Centro di elaborazione informatica di Testi e immagini nella tradizione Letteraria) della Scuola Normale. Lina Bolzoni ha ottenuto uno dei 23 grant assegnati dalla Unione europea a progetti provenienti dall’Italia da ricercarori senior. Comunicato ufficiale ERC

    Leggi il resto...

  • Il progetto di ricerca “La Fortuna Visiva di Pompei” festeggia il suo decimo anniversario con il restyling del sito web http://pompei.sns.it, un sistema informatico rinnovato e nuovi contenuti. Il progetto nasce da una ricerca avviata nel 2002 sotto la guida di Paola Barocchi ed è promossa e realizzata da un’equipe del Laboratorio LARTTE della Scuola Normale Superiore (l’equipe è diretta da Benedetto Benedetti, con il coordinamento scientifico di Maria Emilia Masci). Nel 2003 si sono affiancati come partner del progetto la Soprintendenza Archeologica di Pompei (ora Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei), il Deutsches Archäologisches Institut […]

    “La fortuna visiva di Pompei”. Restyling del sito web che accoglie documenti dal 1748 ad oggi

    Il progetto di ricerca “La Fortuna Visiva di Pompei” festeggia il suo decimo anniversario con il restyling del sito web http://pompei.sns.it, un sistema informatico rinnovato e nuovi contenuti. Il progetto nasce da una ricerca avviata nel 2002 sotto la guida di Paola Barocchi ed è promossa e realizzata da un’equipe del Laboratorio LARTTE della Scuola Normale Superiore (l’equipe è diretta da Benedetto Benedetti, con il coordinamento scientifico di Maria Emilia Masci). Nel 2003 si sono affiancati come partner del progetto la Soprintendenza Archeologica di Pompei (ora Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei), il Deutsches Archäologisches Institut […]

    Leggi il resto...

  • Su “Nature Physics” un esperimento che dimostra una perfetta efficienza del controllo quantistico via laser. La ricerca è frutto di una collaborazione tra il dipartimento di Fisica dell’Università di Pisa e il Labratorio NEST della Scuola Normale Superiore/CNR, con la partecipazione di studiosi del CNR.

    Come manipolare lo stato di un oggetto quantistico

    Su “Nature Physics” un esperimento che dimostra una perfetta efficienza del controllo quantistico via laser. La ricerca è frutto di una collaborazione tra il dipartimento di Fisica dell’Università di Pisa e il Labratorio NEST della Scuola Normale Superiore/CNR, con la partecipazione di studiosi del CNR.

    Leggi il resto...

  • Da una ricerca dell’Istituto Nanoscienze del Cnr una tecnica innovativa per manipolare gli elettroni di un semiconduttore apre nuove strade per il calcolo quantistico. Un metodo nuovo messo a punto nei laboratori Nest dell’Istituto nanoscienze del Consiglio nazionale delle ricerche (CnrNano) e della Scuola Normale Superiore , permette di manipolare gli elettroni in un semiconduttore in maniera controllata aprendo nuove possibilità per il calcolo quantistico. Il risultato è frutto di una collaborazione tra ricercatori sperimentali e fisici teorici del laboratorio Nest di Pisa, insieme all’Istituto per l’Officina dei Materiali del Cnr. Lo studio è pubblicato sulla rivista Physical Review Letters. […]

    Nanoelettronica: nuove soluzioni per le tecnologie quantistiche

    Da una ricerca dell’Istituto Nanoscienze del Cnr una tecnica innovativa per manipolare gli elettroni di un semiconduttore apre nuove strade per il calcolo quantistico. Un metodo nuovo messo a punto nei laboratori Nest dell’Istituto nanoscienze del Consiglio nazionale delle ricerche (CnrNano) e della Scuola Normale Superiore , permette di manipolare gli elettroni in un semiconduttore in maniera controllata aprendo nuove possibilità per il calcolo quantistico. Il risultato è frutto di una collaborazione tra ricercatori sperimentali e fisici teorici del laboratorio Nest di Pisa, insieme all’Istituto per l’Officina dei Materiali del Cnr. Lo studio è pubblicato sulla rivista Physical Review Letters. […]

    Leggi il resto...

  • La Scuola Normale Superiore bandisce una selezione pubblica, per soli titoli, per il conferimento di n.2 assegni di ricerca presso la Classe Accademica di Lettere e filosofia, nell’ambito del settore Storia moderna per la collaborazione al programma di ricerca “Confrontare le religioni: una prospettiva storica (secoli XVI-XVIII)”

    Premio Internazionale Balzan: selezione per due assegni di ricerca

    La Scuola Normale Superiore bandisce una selezione pubblica, per soli titoli, per il conferimento di n.2 assegni di ricerca presso la Classe Accademica di Lettere e filosofia, nell’ambito del settore Storia moderna per la collaborazione al programma di ricerca “Confrontare le religioni: una prospettiva storica (secoli XVI-XVIII)”

    Leggi il resto...

  • Le giornate di studio Emporium. Parole e figure tra il 1895 e il 1964. Secondo incontro, del Laboratorio Arti visive della Normale, concludono il “cantiere Emporium”, dopo otto anni di lavori ad un progetto che il convegno pisano vuol ricordare e valorizzare. Verranno affrontati, il 4 e 5 novembre nella Sala Azzurra della Scuola Normale, con studiosi italiani e stranieri, i molti argomenti che non si erano potuti toccare nel maggio del 2007. In questa occasione sarà presentata ufficialmente anche la banca dati di “Emporium” (ora interamente disponibile on line), rinnovata graficamente e ormai completa, consultabile all’interno del sito del Laboratorio […]

    Emporium. Parole e Figure tra il 1895 e il 1964. Secondo incontro. Giornate di studio, 4-5 novembre

    Le giornate di studio Emporium. Parole e figure tra il 1895 e il 1964. Secondo incontro, del Laboratorio Arti visive della Normale, concludono il “cantiere Emporium”, dopo otto anni di lavori ad un progetto che il convegno pisano vuol ricordare e valorizzare. Verranno affrontati, il 4 e 5 novembre nella Sala Azzurra della Scuola Normale, con studiosi italiani e stranieri, i molti argomenti che non si erano potuti toccare nel maggio del 2007. In questa occasione sarà presentata ufficialmente anche la banca dati di “Emporium” (ora interamente disponibile on line), rinnovata graficamente e ormai completa, consultabile all’interno del sito del Laboratorio […]

    Leggi il resto...

  • E’ stato presentato a Roma, lunedì 26 settembre, presso l’Archivio Centrale dello Stato, il progetto in collaborazione con il Laboratorio Lartte della Scuola Normale per l’accesso on line alle interviste in lingua italiana realizzate tra il 1998 e il 1999 dallo University of Southern California Shoah Foundation Institute for Visual History and Education. Lo USC Shoah Foundation Institute è stato fondato da Steven Spielberg a Los Angeles nel 1994 per raccogliere le interviste realizzate ai testimoni della tragedia della Shoah e attualmente conserva una delle più grandi biblioteche video-digitali al mondo. Si tratta di quasi 52.000 video-testimonianze in 32 lingue […]

    Al via il progetto dello University of Southern California Shoah Foundation Institute for Visual History and Education in collaborazione con il Laboratorio Lartte della Normale

    E’ stato presentato a Roma, lunedì 26 settembre, presso l’Archivio Centrale dello Stato, il progetto in collaborazione con il Laboratorio Lartte della Scuola Normale per l’accesso on line alle interviste in lingua italiana realizzate tra il 1998 e il 1999 dallo University of Southern California Shoah Foundation Institute for Visual History and Education. Lo USC Shoah Foundation Institute è stato fondato da Steven Spielberg a Los Angeles nel 1994 per raccogliere le interviste realizzate ai testimoni della tragedia della Shoah e attualmente conserva una delle più grandi biblioteche video-digitali al mondo. Si tratta di quasi 52.000 video-testimonianze in 32 lingue […]

    Leggi il resto...

  • Paola Tognini, perfezionanda in Neurobiologia della Scuola Normale, in collaborazione con Elena Putignano ed Alessandro Coatti, rispettivamente Assegnista di Ricerca e Studente della Scuola, nel gruppo coordinato dal Prof. Tommaso Pizzorusso del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Firenze e dell’Istituto di Neuroscienze del CNR, ha appena pubblicato sulla prestigiosa rivista Nature Neuroscience  i risultati di ricerche che hanno permesso di identificare un mediatore chiave della plasticità del cervello.

    Pubblicata su Nature Neuroscience una ricerca sulla plasticità del cervello

    Paola Tognini, perfezionanda in Neurobiologia della Scuola Normale, in collaborazione con Elena Putignano ed Alessandro Coatti, rispettivamente Assegnista di Ricerca e Studente della Scuola, nel gruppo coordinato dal Prof. Tommaso Pizzorusso del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Firenze e dell’Istituto di Neuroscienze del CNR, ha appena pubblicato sulla prestigiosa rivista Nature Neuroscience  i risultati di ricerche che hanno permesso di identificare un mediatore chiave della plasticità del cervello.

    Leggi il resto...

  • Si chiama “Mathematica italiana” il progetto del centro De Giorgi dedicato alla raccolta, condivisione e diffusione di autorevoli studi matematici del nostro Paese. Un portale, già online, raggiungibile all’indirizzo web http://mathematica.sns.it/, nel quale sono raccolte circa 400 opere matematiche italiane tutte pubblicate tra il Rinascimento e i primi del ‘900, con oltre 650 schede biografiche di matematici. Permetterà a tutti, dagli specialisti agli studenti delle scuole superiori, di fruire di un contenitore di informazioni di alto valore scientifico continuamente aggiornato, per favorire la diffusione e la consultazione di testi e opere oggi difficilmente reperibili o di cui non esiste una […]

    Nasce il portale Mathematica italiana. Per la prima volta on line 400 opere di matematica tra il Rinascimento e il ʼ900

    Si chiama “Mathematica italiana” il progetto del centro De Giorgi dedicato alla raccolta, condivisione e diffusione di autorevoli studi matematici del nostro Paese. Un portale, già online, raggiungibile all’indirizzo web http://mathematica.sns.it/, nel quale sono raccolte circa 400 opere matematiche italiane tutte pubblicate tra il Rinascimento e i primi del ‘900, con oltre 650 schede biografiche di matematici. Permetterà a tutti, dagli specialisti agli studenti delle scuole superiori, di fruire di un contenitore di informazioni di alto valore scientifico continuamente aggiornato, per favorire la diffusione e la consultazione di testi e opere oggi difficilmente reperibili o di cui non esiste una […]

    Leggi il resto...

  • Il Centro De Giorgi organizza nell’Aula Dini della Scuola, da lunedì 19 a venerdì 23 settembre, il convegno “Europa matematica e Risorgimento italiano”. Programmato per il 150° dell’Unità nazionale, il convegno esaminerà le complesse vicende della ricerca matematica, della didattica universitaria e dell’organizzazione scientifica in Italia negli anni dei governi  napoleonici (1800-1814), della Restaurazione e dell’emigrazione (1815 -1839), nella stagione dei Congressi degli scienziati (1840-1847), dei fermenti rivoluzionari e dell’emigrazione interna in Piemonte (1848-1859), dell’indipendena e dell’unificazione (1859- 1870), della creazione delle strutture scientifiche e didattiche della nuova Italia.

    Europa matematica e Risorgimento italiano. Convegno in Aula Dini

    Il Centro De Giorgi organizza nell’Aula Dini della Scuola, da lunedì 19 a venerdì 23 settembre, il convegno “Europa matematica e Risorgimento italiano”. Programmato per il 150° dell’Unità nazionale, il convegno esaminerà le complesse vicende della ricerca matematica, della didattica universitaria e dell’organizzazione scientifica in Italia negli anni dei governi  napoleonici (1800-1814), della Restaurazione e dell’emigrazione (1815 -1839), nella stagione dei Congressi degli scienziati (1840-1847), dei fermenti rivoluzionari e dell’emigrazione interna in Piemonte (1848-1859), dell’indipendena e dell’unificazione (1859- 1870), della creazione delle strutture scientifiche e didattiche della nuova Italia.

    Leggi il resto...

  • Monitorato lo sviluppo delle spine dendritiche (parte della circuiteria cerebrale dalla quale dipende tutto il nostro sviluppo e apprendimento) in topolini da laboratorio affetti da sindrome di Rett con importanti passi avanti nello studio di questa patologia. L’attività dello studio, coordinato da un team di ricercatori guidato da Gian Michele Ratto, è stata pubblicata su Scientific Report del gruppo Nature Un recente studio di un team di ricercatori guidato da Gian Michele Ratto del Laboratorio NEST, in collaborazione con il laboratorio di neuroscienze del CNR di Pisa e l’Università di Torino, ha portato a importanti scoperte nell’ambito della sindrome di Rett, malattia […]

    Da una ricerca del Laboratorio NEST una importante scoperta nel campo delle patologie legate allo sviluppo del sistema nervoso centrale

    Monitorato lo sviluppo delle spine dendritiche (parte della circuiteria cerebrale dalla quale dipende tutto il nostro sviluppo e apprendimento) in topolini da laboratorio affetti da sindrome di Rett con importanti passi avanti nello studio di questa patologia. L’attività dello studio, coordinato da un team di ricercatori guidato da Gian Michele Ratto, è stata pubblicata su Scientific Report del gruppo Nature Un recente studio di un team di ricercatori guidato da Gian Michele Ratto del Laboratorio NEST, in collaborazione con il laboratorio di neuroscienze del CNR di Pisa e l’Università di Torino, ha portato a importanti scoperte nell’ambito della sindrome di Rett, malattia […]

    Leggi il resto...

  • La Scuola Normale Superiore di Pisa studierà i meccanismi biologici alla base di una rara malattia genetica caratterizzata da un’attività deficitaria del sistema nervoso. La ricerca sarà condotta dal Professor Antonino Cattaneo, con i fondi della fondazione Telethon. La Commissione medico scientifica internazionale di Telethon ha assegnato alla Scuola Normale Superiore un finanziamento per un importante progetto di ricerca. Il team del professore Antonino Cattaneo della Normale di Pisa studierà i meccanismi biologici alla base della neuropatia autonomica e sensoriale ereditaria, una rara malattia genetica che conferisce una perdita selettiva della sensibilità agli stimoli dolorosi e della temperatura. La ricerca […]

    Telethon investe sulla ricerca scientifica alla Scuola Normale

    La Scuola Normale Superiore di Pisa studierà i meccanismi biologici alla base di una rara malattia genetica caratterizzata da un’attività deficitaria del sistema nervoso. La ricerca sarà condotta dal Professor Antonino Cattaneo, con i fondi della fondazione Telethon. La Commissione medico scientifica internazionale di Telethon ha assegnato alla Scuola Normale Superiore un finanziamento per un importante progetto di ricerca. Il team del professore Antonino Cattaneo della Normale di Pisa studierà i meccanismi biologici alla base della neuropatia autonomica e sensoriale ereditaria, una rara malattia genetica che conferisce una perdita selettiva della sensibilità agli stimoli dolorosi e della temperatura. La ricerca […]

    Leggi il resto...

  • Un prototipo di simulatore che replica la struttura del grafene apre la strada a una nuova classe di nano-dispositivi per studiare il mondo quantistico. Frutto di una collaborazione tra laboratorio Nest e Columbia University, è pubblicato sulla rivista Science.

    Laboratorio NEST: nuove soluzioni per la simulazione quantistica

    Un prototipo di simulatore che replica la struttura del grafene apre la strada a una nuova classe di nano-dispositivi per studiare il mondo quantistico. Frutto di una collaborazione tra laboratorio Nest e Columbia University, è pubblicato sulla rivista Science.

    Leggi il resto...

  • Si chiama “Diophantine Problems” la proposta che ha ricevuto un finanziamento dallo European Research Council di cui capofila è il docente di Geometria della Scuola Normale Superiore. In 5 anni saranno attivate 5 borse post-doc della durata dai 2 ai 4 anni presso la Scuola Normale, istituzione ospitante il progetto.

    ERC premia un progetto di ricerca di Umberto Zannier

    Si chiama “Diophantine Problems” la proposta che ha ricevuto un finanziamento dallo European Research Council di cui capofila è il docente di Geometria della Scuola Normale Superiore. In 5 anni saranno attivate 5 borse post-doc della durata dai 2 ai 4 anni presso la Scuola Normale, istituzione ospitante il progetto.

    Leggi il resto...