“Cityscapes” della Sicilia Ellenistica: una revisione

morgantina_panorama_dalla_collina_ovestOrganizzata da Gianfranco Adornato della Scuola Normale Superiore, da Katrin Siebel e Monika Trümper della Freie Universitaet di Berlino, sponsorizzata e finanziata da Exzellenzcluster TOPOI e dalla Scuola Normale, dal 15 al 18 giugno si svolgerà presso il Topoi Building Dahlem di Berlino la conferenza “Cityscapes of Hellenistic Sicily: A Reassessment”, che mette a confronto studiosi italiani, europei e americani, esperti della Sicilia ellenistica, con l’obiettivo di confrontare approcci e prospettive di ricerca su questo periodo storico.

Per lungo tempo la ricerca sulla cultura urbana nella Sicilia ellenistica ha infatti fornito ricostruzioni storiche prevalentemente basate su fonti letterarie, privilegiando un paradigma interpretativo di “rinascimento-decadenza” tra il IV e il III sec. a.C., con un progressivo declino dovuto alla conquista romana, che iniziò con la presa di Siracusa nel 212/1 a.C.

Recenti ricerche contraddicono questo postulato, evidenziando, al contrario, quanto in quello stesso periodo di transizione la Sicilia presenti un quadro politico-culturale molto differenziato e vitale, caratterizzato da un progressivo mutamento di tradizioni, idee, percezioni.

L’obiettivo principale della conferenza berlinese è quello di promuovere un dialogo tra studiosi attualmente impegnati in questo ambito di studi, tra cui il professore emerito della Normale Carmine Ampolo e l’ex allievo Dario Barbera. La conferenza comprende quattro sessioni che esplorano approcci disciplinari diversi: storia e spazi urbani (I), epigrafia e spazi urbani (II), letteratura e spazi urbani (III) e archeologia e spazi urbani (IV). Il risultato è quello di offrire prospettive condivise, preparando il campo per future indagini.

Il calendario delle relazioni