“De viribus quantitatis”: le forze del numero spiegate da Furio Honsell per Matematica, Cultura e Società, 17 maggio

Furio Honsell, matematico, professore ordinario e sindaco di Udine, terrà alla Scuola Normale una conferenza dal titolo “De Viribus Quantitatis: le forze del numero”. L’appuntamento si inserisce nel ciclo Matematica Cultura e Società e si svolgerà giovedì 17 maggio, alle ore 18, nella Sala Azzurra del Palazzo della Carovana. La lezione riprende il titolo di un’opera di 500 anni fa del clerico vagante Luca Pacioli. Il De Viribus Quantitatis (le forze del numero) è un’antologia di problemi matematici di cui è rimasta un’unica copia manoscritta. L’opera è straordinaria, perché ci aiuta a comprendere quella fase della storia della cultura nella quale aritmetica, geometria, fisica, chimica si contaminavano con enigmistica, prestidigitazione, illusionismo, ludica, umorismo e arguzia. Lo stesso momento in cui queste discipline stavano per decollare come attività autonome. Honsell cercherà di far rivivere alcuni dei ragionamenti e delle emozioni del libro. L’attenzione curiosa e appassionata dedicata anche al più elementare “problemino” è lo stile di vita mentale sano che il professore di Udine, attraverso il suo intervento, vuole raccomandare a tutti i cittadini.

Furio Honsell è attualmente professore ordinario di Informatica all’Università di Udine. A Pisa ha conseguito la Laurea in Matematica nel 1980 e il Diploma in Matematica presso la Scuola Normale Superiore nel 1983. Ha in seguito lavorato al Dipartimento di Informatica dell’Università di Torino, e alla Edinburgh University. Nel 1990 è stato nominato professore ordinario presso l’Università di Udine dove ha diretto il Centro di Calcolo dal 1990 al 1992, il Dipartimento di Matematica e Informatica dal 1992 al 1995 ed è stato Preside della Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali dal 1995 al 1998. Dal giugno 2001 ha ricoperto la carica di Rettore dell’Università degli Studi di Udine che ha abbandonato nel 2008 per diventare Sindaco del Comune di Udine. Si è occupato anche di divulgazione matematica pubblicando libri quali: “L’algoritmo del parcheggio” (Mondadori, 2007), sulla matematica nella vita quotidiana e “Curiosità e divertimenti con i numeri” (Aboca, 2009), un commento al De Viribus Quantitatis di Luca Pacioli. Da marzo 2009 al 2011 ha curato inoltre la rubrica “Matepratica” sul mensile Wired.

L’evento rientra nel ciclo di conferenze intitolato “Matematica Cultura e Società” e curato da Stefano Marmi. Giunta al decimo anno consecutivo, questa rassegna si propone di creare un ponte tra la ricerca scientifica e il pubblico dei non addetti ai lavori attraverso la realizzazione di una serie di incontri che trattano della scienza in modo accessibile e suggeriscono nuovi modi di guardare ad essa. Quest’anno sono in programma cinque incontri che inizieranno il 19 gennaio e termineranno l’11 ottobre. Il tutto rientra nel quadro delle attività del Centro di Ricerca Matematica Ennio De Giorgi. Nato nel 2001 col carattere di centro inter-universitario, unisce risorse e competenze dell’Università di Pisa, della Scuola di Studi Superiori Sant’Anna e della Scuola Normale Superiore.