ERC: ALLA NORMALE DUE GRANT

Seconda tranche di finanziamenti che il Consiglio Europeo delle Ricerche (ERC) dedica ai progetti di frontiera di ricercatori esperti: il paese che riceverà più contributi è il Regno Unito, (58 le ricerche destinatarie di fondi; seguono – a distanza – Francia, Germania, Svizzera, Olanda. Ottima la performance della Normale di Pisa: 2 dei 15 finanziamenti a strutture italiane se li aggiudica la Scuola pisana.

Pubblicati i risultati della seconda tranche degli Advanced Grant, i finanziamenti che il Consiglio Europeo delle Ricerche (ERC) dedica ai progetti di ricercatori affermati, in base all’importanza del progetto e alla qualità del centro di ricerca che lo ospiterà. L’Italia, nonostante le numerose richieste di finanziamento inviate a ERC nel 2009 da ricercatori esperti (ovvero con almeno 10 anni di comprovata attività scientifica alle spalle), ospiterà presso le sue istituzioni di ricerca solo 15 progetti, due dei quali alla Scuola Normale Superiore di Pisa.

A farla da padrone è invece il Regno Unito, che ospiterà 58 progetti, seguito a grande distanza da Francia (34), Germania (31), Svizzera (29), Olanda (16). In tutto i vincitori sono 236 e appartengono a 26 nazioni europee. Le domande di finanziamento pervenute nel 2009 a ERC, (European Research Council), l’organismo dell’Unione europea nato per finanziare progetti di ricerca in base all’eccellenza delle proposte scientifiche, erano state 1.584: 220 provenivano dall’Italia, secondo Paese dietro a Regno Unito, con 306 domande, e davanti a Francia con 159, Germania con 145, Svizzera 102, Spagna 95.

Spicca, per l’Italia, il risultato della Scuola Normale Superiore, con ben 2 progetti di ricerca finanziati: quello di Luigi Ambrosio, docente di Analisi matematica, per la ricerca in “Geometric Measure Theory in non-Euclidean spaces”, e di Maurizio Ghelardi, ricercatore di Lettere, con il progetto “The European correspondence to Jacob Burckhardt”.

L’Italia, stavolta in base alla nazionalità dei vincitori, è il quarto paese, dietro sempre a Regno Unito (55 vincitori sono di nazionalità britannica), Germania e Francia, a pari merito con 31. Gli italiani che hanno complessivamente vinto sono 23. Soltanto 15 progetti saranno però sviluppati presso una Istituzione ospitante italiana.

Ciascuna borsa degli Advanced Grant 2009 ammontava a un massimo di 3,5 milioni di euro, per un budget complessivo di 515 milioni di euro. L’età media dei destinatari dei premi è di 53 anni. Circa il 15% sono donne, mentre le candidate erano circa il 14%. La ripartizione delle domande per argomento è: 44% Physical Sciences and Engineering, 38% Life Sciences, 18% Social Sciences and Humanities. I vincitori lavoreranno in università e istituti di ricerca di 18 differenti Paesi.

L’European Research Council (ERC) è al vertice della componente più innovativa e pionieristica del 7° Programma dell’Unione Europea “Ideas”. Assegnerà un budget totale di 7, 5 miliardi di euro tra il 2007 e il 2013 in base a meccanismi di solo merito. 4 sono i bandi finora promossi, due per ricercatori giovani, gli Starting Grant 2007 e 2009, due per ricercatori con almeno 10 anni di pubblicazioni scientifiche, gli Advanced Grant 2008 e 2009. La Normale si è aggiudicata finora 3 Grant (2 Advanced Grant, 1 Starting Grant).