Giuseppe Battelli e Daniele Menozzi (a cura di)-Una storiografia inattuale? Giovanni Miccoli e la funzione civile della ricerca storica


Una storiografia inattuale? giovanni miccoli e la funzione civile, copertinaEdizioni VIELLA, pp.396

La funzione civile della ricerca storica è stata il denominatore comune del percorso intellettuale di Giovanni Miccoli, dagli anni giovanili trascorsi alla Scuola Normale di Pisa accanto a maestri come Delio Cantimori e Arsenio Frugoni ai recenti interventi sui temi più attuali delle vicende religiose del Novecento.

Dalla storia della Chiesa nel medioevo fino alla questione dell’antisemitismo cattolico e della controversa figura di papa Pio XII.

Quale attualità conserva oggi quel modo “civile” di avvicinarsi alla storia, di condurre e organizzare la ricerca in questo ambito, di rendere manifesto il senso dell’indagine sul passato nella cultura contemporanea?

Alcuni qualificati storici del cristianesimo analizzano qui i temi affrontati dallo studioso triestino nella sua lunga carriera di ricerca e di insegnamento: un’occasione per ripensare, attraverso l’opera di un “protagonista”, l’itinerario e le prospettive delle discipline storiche degli ultimi cinquant’anni.Conclude il volume la bibliografia completa di Giovanni Miccoli.

Daniele Menozzi (Reggio Emilia, 1947) è docente di Storia contemporanea alla Scuola Normale Superiore di Pisa e condirettore della «Rivista di storia del cristianesimo». I suoi interessi di ricerca vertono sul rapporto tra cristianesimo e società dal Settecento ai giorni nostri. Per la Viella ha pubblicato Sacro Cuore. Un culto tra devozione interiore e restaurazione cristiana della società (2001).

Giuseppe Battelli (Modena, 1953) è ordinario di Storia contemporanea all’Università di Trieste. Studioso del cattolicesimo nell’Ottocento/Novecento, si è in particolare occupato di figure e aspetti complessivi della storia dell’episcopato e del clero secolare italiano, nonché della chiesa bolognese nelle sue varie espressioni istituzionali e religiose, e di recente nel suo atteggiamento verso la pace e la guerra. Attualmente sta lavorando su temi di storia della storiografia religiosa nel Novecento.

Indice:

Giuseppe Battelli e Daniele Menozzi, Presentazione

Giovanni Miccoli, Una storiografia inattuale?

Ovidio Capitani, Memoria di una stagione storiografica

Istituzione e “forma vitae”: lo studioso della Chiesa medioevale

Giuseppe Fornasari, Gli studi sull’età gregoriana

André Vauchez, François d’Assise rendu à l’histoire

Grado Giovanni Merlo, Storia della Chiesa e storia medievale: la qualità di un duplice avvio

Il tempo e lo spazio: indagini di lungo periodo e ricerche locali

Roberto Rusconi, Un profilo di storia della vita religiosa in Italia

Liliana Ferrari, Le indagini di storia locale

Bruna Bocchini Camaiani, Continuità e discontinuità negli studi di storia moderna e contemporanea

Tra mito della cristianità e secolarizzazione

Daniele Menozzi, La “cristianità” come categoria storiografica

Renato Moro, L’antisemitismo cattolico

Giovanni Vian, La riflessione sulla crisi modernista

Maurilio Guasco, La Chiesa del secondo dopoguerra

Allievo e maestro: la questione del metodo

Albertina Vittoria, Il “Cantimori” di Miccoli

Giuseppe Battelli, Il “mestiere” dello studioso di storia

Approfondimento