IBM premia la Normale di Pisa

La Scuola di Piazza dei Cavalieri è uno dei due atenei italiani a vincere gli IBM Faculty Award, i premi che l’azienda leader mondiale dell’Information Tehcnology attribuisce ai progetti di ricerca più innovativi nel campo dell’informatica. Grazie all’impegno dei laboratori Nest, Centro De Giorgi e dei gruppi di ricerca attivi nella Scuola nel campo della Quantum Information, nascerà a Pisa un Centro di livello europeo per studiare le applicazioni della fisica quantistica all’informatica.

Milano, 30 gennaio 2008 – IBM annuncia gli atenei italiani vincitori del Faculty Award, il premio assegnato da Big Blue alle università che sviluppano progetti di ricerca d’avanguardia, in tutto il mondo. Nel 2007, i progetti italiani vincitori del premio sono stati 3 su un totale di 246 progetti premiati in tutto il mondo.

La Scuola Normale Superiore di Pisa si è aggiudicata il premio per il progetto Quantum Information Competence Center, che consiste nella creazione di una collaborazione di lungo periodo su tematiche relative all’informatica quantistica. L’obiettivo è quello di creare un Centro di competenza sull’informatica quantistica a livello europeo che coinvolga aziende, centri di ricerca ed istituti universitari, al fine di esplorare le potenzialità e l’impatto dei computer quantistici sullo sviluppo del software del futuro. Il progetto si inserisce in una collaborazione già esistente tra IBM e l’Institut de Ciences Fotoniques (ICFO) in Spagna, punto di riferimento mondiale nel campo dell’ottica quantistica e mira ad allargare tale collaborazione includendo la Scuola Normale Superiore di Pisa, dove l’informatica quantistica è oggetto di ricerche presso il laboratorio di fisica Nest e il Centro di Ricerca Matematica Ennio De Giorgi. Il progetto sarà coordinato, per la parte italiana, dal Prof. Rosario Fazio e dal Laboratorio sviluppo software IBM di Roma.

«L’IBM Faculty Award – spiega Rosario Fazio – è un prestigioso riconoscimento alla ricerca fatta in questi anni alla Normale nel campo dell’Informazione Quantistica. Grazie alla collaborazione con IBM stiamo lavorando per fare nascere a Pisa un Centro di Ricerca, primo in Italia, dedicato allo sviluppo del software

e dell’hardware associato ai calcolatori quantistici. Un campo questo che porterà ad una nuova rivoluzione tecnologica del prossimo futuro».

Il Politecnico di Milano è l’altro ateneo italiano vincitore dell’IBM Faculty Awardsi, grazie al progetto “Sviluppo di un curriculum per la Service Engineering”. L’obiettivo è, da una parte, la messa a punto di curricula per lauree magistrali (in particolare per la Laurea Specialistica in Ingegneria informatica) e dottorati di ricerca nel campo dell’Ingegneria dei Servizi, e, dall’altra, sviluppare ulteriormente l’attività di ricerca in corso presso il Dipartimento di Elettronica del Politecnico di Milano su questo tema.

“IBM è da molti anni impegnata nel promuovere innovativi progetti di ricerca, sviluppati dalle migliori università del mondo, che possano poi trovare applicazioni anche nel mondo delle imprese; i due progetti premiati oggi testimoniano l’eccellenza di alcune Università del nostro Paese, impegnate in ricerche su temi di frontiera ma, al tempo stesso, molto attuali, quali l’Informatica Quantistica e la Scienza dei Servizi ” afferma Carla Milani, University Relations manager di IBM”.

Leggi gli articoli sul Quantum Information Competence Center alla Normale.

Repubblica.it

Nòva-Sole 24 Ore

La Stampa

QN

Tirreno

Il Giornale-Toscana