Importante riconoscimento per la Scuola Superiore Sant’Anna

Università di chongqingLa Scuola Superiore Sant’Anna è stata insignita di un importante riconoscimento per aver sottoscritto un accordo di collaborazione, scientifica e didattica, con l’università cinese di Chongqing.

Per questo motivo, unica tra le Pubbliche Amministrazioni, ha ricevuto la nomination nella categoria “Istituzioni” del Premio Nazionale Mondo del Lavoro, organizzato dall’Associazione Direttori Risorse Umane, in partnership con Manpower, per “promuovere e per valorizzare i casi di eccellenza nella gestione delle risorse umane”. Alla cerimonia conclusiva, che si è tenuta nei giorni scorsi a Milano, la Scuola Superiore Sant’Anna è stata rappresentata dal Presidente, Professor Riccardo Varaldo.

Il valore della nomination al Premio Nazionale Mondo del Lavoro, che ha addirittura ricevuto una menzione speciale della Presidenza della Repubblica, assume ancora più rilevanza scorrendo l’elenco degli enti che lo patrocinano: l’Ufficio per l’Italia del Parlamento Europeo, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero per l’Innovazione e le Tecnologie, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca Scientifica, il Ministero delle Attività Produttive.

La giuria che ha inserito la Scuola Superiore Sant’Anna nella rosa delle nomination era composta dagli iscritti all’Associazione Direttori Risorse Umane e da ben 500 rappresentanti di aziende, selezionate da Manpower. “Per aver sottoscritto un’accordo con un’importante università cinese al fine di sviluppare progetti comuni nella formazione e nella ricerca, superando ogni pregiudizio e considerando la Cina un partner e non un concorrente” è stata la motivazione della nomination. A margine della consegna del riconoscimento si è tenuta la tavola rotonda intitolata “Oltre Lisbona: quale futuro per l’Europa del terzo millennio?”

Approfondimento

L’Università di Chongqing, fondata nel 1929 e gestita direttamente dal Ministero dell’Educazione, ha al suo interno 24 Facoltà che spaziano dall’Ingegneria all’Arte per arrivare agli studi manageriali. Si è sviluppata, secondo il modello dei college anglosassoni, su una superficie di più di 300 ettari con una biblioteca di più di 2 milioni di volumi e circa 40000 iscritti. L’Università di Chongqing dedica particolare attenzione agli scambi internazionali sviluppati sia con istituzioni accademiche, rappresentative di 13 nazioni e sia con grandi imprese multinazionali quali Siemens, Microsoft, IBM e New York Life Insurance.