La “Borsa della ricerca” premia sette eccellenze italiane, tra cui il Laboratorio Bio@SNS

La IX edizione del Forum della Borsa della Ricerca si è svolta dal 28 al 30 maggio a Salerno, all’interno del Campus dell’Università degli Studi di Salerno, partner dell’evento.

L’evento vuole favorire concretamente il trasferimento tecnologico e il sostegno economico alla ricerca. Ogni anno, delegati del mondo aziendale e universitario (gruppi, dipartimenti, spin off), ma anche start up e investitori (pubblici e privati) si incontrano e si confrontano creando nuovi ambiti di collaborazione e approfondimento.

Il Laboratorio di Biologia della Scuola Normale, Bio@SNS, diretto dal prof. Antonino Cattaneo, è stato premiato da IBAN, Italian Business Angels Network, una associazione di investitori e da Meta Ventures, una società internazionale che investe in imprese ad alto potenziale di crescita, entrambi coinvolti nel progetto WA4E (Women for Business Angels European Enterprises), con l’offerta di consulenza per la creazione di una start-up derivante dal Progetto PISA, presentato dalla Dr.ssa Simonetta Lisi.

La tecnologia PISA (Post-translational Intracellular Silencing Antibodies), oggetto  di un brevetto a nome di Antonino Cattaneo e Michele Chirichella e descritta in un articolo scientifico su Nature Methods (Chirichella et al (2017), consente la preparazione di anticorpi contro proteine con modifiche post-traduzionali, utili come potenziali farmaci di nuova generazione.

Gli altri 6 premi  della «Borsa della Ricerca Awards» sono andati all’Università della Calabria; l’Università di Firenze, l’Università Federico II di Napoli; l’Università di Padova, l’Università del Salento, l’Università La Sapienza di Roma.

Pisa, 05 giugno 2018.