L’Age d’or des Sciences Arabes


L'Età dell'oro delle scienze arabeParigi, Institut du Monde Arabe, 25 ottobre 2005 – 19 marzo 2006

Oltre duecento pezzi per illustrare l’impressionante sviluppo della scienza in quel periodo che convenzionalmente si indica come l’età dell’oro della civiltà arabo-musulmana (VIII-XV secolo).

I reperti in mostra provengono da una quarantina di istituzioni di tutto il mondo e sono presentati in un allestimento integrato anche da elementi audiovisivi: video, film, immagini, interviste, effetti sonori.

Obiettivo dell’esposizione è quello di restituire l’importante ruolo del mondo arabo nel progresso delle scienze, ruolo spesso sottovalutato dalla storia occidentale.

La mostra si apre con Il tempo e lo spazio dell’età dell’oro delle scienze arabe, una sorta di prologo che ricostruisce il contesto geopolitico del mondo arabo mususlmano all’inizio dell’VIII secolo e mostra gli sviluppi della matematica.

La prima sezione, Il cielo e il mondo, dedicata ad astronomia, cartografia, astrologia, rende conto delle pratiche che permisero agli scienziati arabi di osservare il cielo e la terra, di misurarli, descriverli e interpretarli.

La madrasa attarin, fes, marocco, 1323-1325La seconda sezione, Il mondo degli esseri viventi e l’uomo nel suo ambiente, affronta medicina, chirurgia, farmacopea, botanica, zoologia, arte veterinaria, chimica, ottica e meccanica.

La terza, Scienze e arti, evidenzia infine i rapporti tra le scienze e le loro applicazioni nelle produzioni artistiche: architettura, musica e le arti decorative.

Informazioni

Institut du Monde Arabe,

1, rue des Fossèe-Saint-Bernard

Place Mohammed V

Parigi

tel 0033-1-40513838

Approfondimenti