Le Edizioni della Normale al 31° Salone Internazionale del Libro

Le Edizioni della Normale partecipano anche quest’anno al Salone Internazionale del Libro di Torino che si terrà dal 10 al 14 maggio a Lingotto Fiere, punto di incontro per i maggiori editori italiani.

Sarà anche l’occasione per festeggiare quindici anni di attività della casa editrice che fin dalla sua fondazione, nel 2003, si è sempre caratterizzata per un intenso legame con l’attività scientifica e di ricerca della Scuola, cercando di intrecciarne le diverse anime – umanistica e scientifica – in una esperienza comune.

Dei 330 titoli in catalogo viene presentata al Salone una ricca selezione, che intende illustrare concretamente questi orientamenti.

Fra le novità spiccano il volume su “Ovidio” di Antonio La Penna, opera di un maestro degli studi classici in Italia e in Europa; le “Lezioni hegeliane” raccolte e curate da Stefania Achella; il “Carteggio tra Luigi Russo e Adolfo Omodeo“, a cura di Antonio Resta, un colloquio quasi quotidiano tra due intellettuali del Novecento, prezioso per ricostruire la storia culturale e politica dell’Italia tra le due guerre.

Una cospicua sezione dello stand è dedicata alle pubblicazioni scientifiche con una scelta dei titoli più significativi pubblicati negli ultimi anni soprattutto nel campo della matematica e della fisica. Fra i volumi del 2018 si segnalano le nuove edizioni di Interpolation Theory di Alessandra Lunardi e le Lezioni di metodi matematici della fisica di Gianfranco Pradisi, entrambe pubblicate nella collana Appunti.

Edizioni della Normale, Padiglione 3 – Stand Q106.