Le tracce molecolari della memoria studiate in un progetto finanziato dal MIUR

Pisa, 14 marzo 2019. Il professor Antonino Cattaneo ha ottenuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca un finanziamento di circa 650.000€, nell’ambito del bando PRIN – Progetti di Rilevante Interesse Nazionale 2017.

Il progetto “Synaptic engrams in memory formation and recall” ha l’obiettivo di capire come il cervello riesca a formare una traccia fisica – un “engramma”, appunto – che permetta di acquisire e mantenere le informazioni che costituiscono i mattoni delle memorie episodiche, categoria nella quale rientrano, ad esempio, gli avvenimenti e i luoghi della nostra vita.

Gli esperimenti previsti nei tre anni di durata del progetto si basano sul sistema molecolare “SynActive”, messo a punto recentemente dal gruppo del Prof. Cattaneo e pubblicato nel 2017 su Nature Communications. SynActive permette la visualizzazione, l’isolamento e la manipolazione delle sinapsi coinvolte nei processi di apprendimento e memoria, fornendo così alla comunità scientifica uno strumento fondamentale per comprendere come i fenomeni di plasticità sinaptica possano convertirsi in variazioni nell’attività dei neuroni e, in ultimo, nell’adattamento del comportamento sulla base dell’esperienza passata. Gli engrammi sinaptici verranno studiati nella fisiologia e nella patologia.

Per conseguire questo scopo, il gruppo di ricerca si baserà su un approccio integrato, dalla biologia molecolare e cellulare, alla proteomica,  alla neurofisiologia ed al comportamento. La realizzazione degli obiettivi sperimentali del progetto si basa sulla collaborazione tra gruppi delle Università “La Sapienza” di Roma, di Ferrara, di Trento, di Trieste e del Consiglio Nazionale delle Ricerca, coordinati dal Laboratorio di Biologia BIO@SNS della Scuola Normale Superiore.