L’influenza della musica popolare nell’affermarsi delle ideologie populiste in Europa. Una ricerca internazionale.

Il Dipartimento di Scienze Politico-Sociali della Scuola Normale Superiore a Firenze parteciperà con Manuela Caiani, professore associato di Scienza politica, al progetto di ricerca “Popular music as a medium for the mainstreaming of populist ideologies in Europe”, diretto dal musicologo Mario Dunkel, che insegna Pedagogia musicale all’Università “Carl von Ossietzky” di Oldenburg (Germania).

Si tratta di un’indagine volta a individuare il tipo di lessico, i temi, i refrain delle canzoni popolari di alcune nazioni europee, nella convinzione che questi prodotti culturali siano stati significativi per lo svilupparsi di nuovi movimenti “populisti”.

Basandosi su materiale raccolto sul campo attraverso interviste e confronti internazionali, la ricerca si propone anche di elaborare uno schema teorico che possa essere impiegato dai futuri formatori culturali. L’obiettivo è sviluppare metodi pedagogici che stimolino una coscienza critica in grado di riconoscere i motivi ricorrenti dell’ideologia populista.

Il progetto di ricerca, cui partecipano vari studiosi dall’Ungheria, Austria, Paesi Bassi, ha ottenuto un finanziamento di 970 mila euro dalla Fondazione Volkswagen nell’ambito del programma “Herausforderungen für Europa” (Sfide per l’Europa) lanciato nell’estate del 2017, al quale dal prossimo dicembre parteciperanno anche il danese Carlsbergfondet di Copenaghen e l’italiana Compagnia di San Paolo di Torino.

Firenze, 28 agosto 2018