London Book Festival, i pezzi forti delle Edizioni della Normale

Le Edizioni della Normale tornano a Londra. Novità e successi ormai consolidati della casa editrice della Scuola Normale Superiore di Pisa saranno presentate al pubblico nell’ambito del London Book Fair che si terrà dal 14 al 16 aprile 2008. Le Edizioni della Normale si troveranno allo stand G 605, nello spazio Punto Italia dell’Associazione Italiana Editori.

Fra i volumi che le Edizioni porteranno a Londra, si ricorda Petrarcheschi segni di memoria. Spie, postille, metafore, in cui Andrea Torre analizza il corpus petrarchesco e sottolinea la rilevanza delle tecniche della memoria nell’esperienza intellettuale e nella produzione letteraria dell’autore aretino.

Al periodo medievale si riferisce anche l’opera Lettere originali del Medioevo latino, II Francia, secondo volume di una impresa nata con l’obiettivo di riprodurre in facsimile integrale tutte le lettere missive appartenenti ai secoli VII-XI scritte in alfabeto latino, che siano giunte in originale, in modo da permettere lo studio dei processi, delle pratiche e delle tecniche di fattura delle singole lettere.

Della Collana Strumenti le Edizioni della Normale porteranno il volume di Luca Baranelli, Bibliografia di Calvino, un’opera che illumina in modo attento l’esperienza intellettuale, ma anche civile e umana, di una delle figure più importanti della letteratura del Novecento europeo.

Infine, di Carmelo Occhipinti, le Edizioni della Normale porteranno alla londinese Fiera del Libro Pirro Ligorio e la storia cristiana di Roma. Da Costantino all’Umanesimo. Il volume analizza le modalità in cui scrittori, teologi e antiquari, ma anche artisti del Cinquecento guardarono e studiarono le opere d’architettura, scultura e pittura appartenenti a età diverse dalla loro, con una particolare attenzione alla figura dell’artista e antiquario Pirro Ligorio.

(serena wiedenstritt)