Scomparsi Mario Tosi e Sergio Donadoni

Mario Tosi (foto SNS)

Mario Tosi
(foto SNS)

Sono scomparsi quest’ultimo weekend due grandi studiosi legati alla Scuola Normale. Mario Tosi, fisico, dal 1991 al 2007 docente di struttura della materia e Sergio Donadoni, egittologo, che della Normale era stato allievo della Classe di Lettere all’inizio degli anni Trenta.

Mario Tosi, nato l’8 settembre del 1932 a Milano, si era laureato in Fisica all’Università di Pavia. Uno dei fondatori della fisica della materia in Italia, è stato ricercatore all’Argonne National Laboratory e professore di Fisica dei Solidi presso l’Università di Messina, aveva poi insegnato Metodi Matematici della Fisica all’Università di Roma I e di Struttura della materia all’Università di Trieste prima di essere chiamato dalla Scuola Normale. Dal 1978 al 1991 ha diretto le attività di Condensed Matter Physics all’International Centre for Theoretical Physics di Trieste.
Durante la sua attività di ricerca si è occupato di fisica teorica e meccanica statistica degli stati aggregati della materia (solidi, liquidi e gas) ed in particolare di: correlazioni nei fluidi elettronici; condensati di Bose-Einstein; gas degeneri di fermioni e miscele di bosoni e fermioni; liquidi ionici e metalli liquidi.
Sergio Donadoni (foto da www.makemefeed.com)

Sergio Donadoni
(foto da www.makemefeed.com)

Sergio Donadoni, egittologo di fama internazionale, è nato a Palermo il 13 ottobre 1914 e ha studiato alla Normale dal 1931, laureandosi nel 1935. Specializzatosi in egittologia a Parigi e a Copenaghen, Donadoni ha insegnato nelle università di Milano, Pisa e infine Roma. Ha diretto scavi in Egitto (Antinoe, Qurna), in Nubia (Ikhmindi, Sabagura, Tamit) e in Sudan (Sonqi Tino,Gebel Barkal).  E’ stato fra gli esperti internazionali coinvolti nella missione di salvataggio dei Templi di Abu Simbel.