Magistrato e scrittore, Carofiglio si racconta alla Normale

Per i seminari della Classe di Lettere, appuntamento lunedì 5 maggio, alle ore 18, nella Sala Stemmi del Palazzo della Carovana, con Gianrico Carofiglio. Il titolo dell’incontro, organizzato dal docente di Letteratura italiana moderna e contemporanea Salvatore Nigro, è Libri e processi: la doppia vita di Gianrico Carofiglio.

Un magistrato che è anche scrittore di successo. Così si può definire Gianrico Carofiglio, sostituto procuratore antimafia presso la procura di Bari che, con i suoi primi quattro romanzi, ha superato il milione di copie vendute. Carofiglio sarà alla Normale per raccontare la sua doppia veste di pubblico ministero e romanziere e l’intreccio di queste due vite. Ospite del docente di Letteratura italiana moderna e contemporanea Silvano Nigro il seminario di si svolgerà lunedì 5 maggio, alle ore 18, nella Sala degli Stemmi della Scuola Normale.

Nato a Bari nel 1961, magistrato dal 1986, Carofiglio ha svolto la funzione di Pretore a Prato e di Pubblico Ministero a Foggia, prima di divenire Sostituto Procuratore Antimafia. Nel 2002 ha esordito come scrittore, aprendo un nuovo filone italiano del legal thriller, con il romanzo Il testimone inconsapevole, con il quale ottiene vari riconoscimenti tra cui il premio del Giovedì “Marisa Rusconi”, e il premio Città di Chiavari.

Nel 2003, pubblica il secondo romanzo Ad occhi chiusi, che gli vale il premio Lido di Camaiore e il premio delle Biblioteche di Roma. Protagonista dei suoi romanzi è l’avvocato Guido Guerrieri, quarantenne, simpatico e spiritoso, difensore per vocazione delle cause difficili che ha le stesse caratteristiche dell’autore, pratica la boxe e legge i libri in libreria senza comprarli.

Nel 2005 vince il Premio Bancarella con il romanzo di formazione Il passato è una terra straniera, storia di Giorgio, un ragazzo di 22 anni, le cui vicissitudini lo porteranno a passare dalla giovinezza all’età adulta. Nel 2006 ha pubblicato Ragionevoli dubbi, un altro romanzo che vede il ritorno dell’avvocato Guerrieri. L’ultimo libro, pubblicato nel 2007, è Cacciatori nelle tenebre, un romanzo a fumetti che ha come protagonista l’ispettore Carmelo Tancredi, illustrato dai disegni del fratello dell’autore, Francesco, di tre anni più giovane, architetto, ma anche sceneggiatore e autore per cinema e teatro. Gianrico Carofiglio è stato eletto al senato, nelle liste del Pd, nelle ultime elezioni politiche.