Memorie di Toscana, il patrimonio recuperato delle voci del secondo Novecento

grafo-immagine-labIl traguardo dei 3000 si avvicina. Prosegue la ‘scalata’ degli archivi sonori di Toscana: più di 2800 ore di registrazioni orali sono state salvate da degrado e oblio nel laboratorio di digitalizzazione della Scuola Normale, allestito nei locali del laboratorio di linguistica grazie a un finanziamento regionale.

Il recupero della memoria orale della nostra regione passa da “Grammo.foni. Le soffitte della voce”, il progetto congiunto Scuola Normale – Università di Siena per il recupero, restauro e valorizzazione delle voci di Toscana dai primi anni Sessanta ad oggi: biografie, letteratura orale, etnotesti ma anche interviste di lavoratori e contadini dell’epoca produttiva proto-industriale, comizi e manifestazioni politiche, testimonianze di vita vera durante l’antifascismo e la Resistenza.

Riportare a nuova vita voci altrimenti destinate ad un irrimediabile silenzio non è l’unica vocazione del progetto: Gra.fo vuole infatti contribuire alla diffusione di un’idea di ricerca pubblica, accessibile e verificabile da parte della comunità scientifica nazionale e internazionale, superando l’atomismo dei ricercatori e dei centri di ricerca tramite buone pratiche di condivisione responsabile.

Contatti: http://grafo.sns.it; grafo@sns.it