Molecole come computer: la matematica e la biologia sintetica

Torna il ciclo di incontri “Matematica, cultura e società”, promosso dal Centro di ricerca De Giorgi. Antonino Cattaneo, biologo, parlerà di “Matematica e biologia sintetica”, giovedì 22 marzo, alle ore 18, nella Sala Azzurra della Scuola Normale. Verrà presentato un quadro generale della “Biologia sintetica”, ambito di ricerca in cui si utilizzano componenti biologiche elementari per ricostruire funzioni biologiche complesse. Tanto che le macromolecole biologiche della cellula (proteine, acidi nucleici) possono essere considerate componenti computazionali elementari, capaci di implementare semplici funzioni logiche e di associarsi in reti più complesse. La cellula può essere quindi considerata come un sistema computazionale che opera su ingressi molecolari: vere e proprie “molecular computing machines”.

Antonino Cattaneo è Professore Ordinario di Neurobiologia presso la Scuola Normale Superiore dal 2008. Laureato in Fisica, ha trascorso molti anni a Cambridge (UK), presso il MRC Laboratory of Molecular Biology. Dal 1991 è stato Professore di Biofisica presso la SISSA (Trieste), di cui è stato vice Direttore per vari anni. I suoi interessi scientifici vertono principalmente sulle neuroscienze molecolari e cellulari, ma si estendono a vari altri campi, dalla Biofisica alle Biotecnologie.