Nasce Siena Nanotech

Grazie alla firma di una lettera di intenti fra Fondazione Monte dei Paschi di Siena e la Scuola Normale Superiore di Pisa nascerà <Siena Nanotech>, società per azioni che, con sede nel territorio senese, opererà nel campo delle nanotecnologie e si occuperà dello sviluppo dei risultati scientifici ottenuti dal Laboratorio NEST, il centro di nanotecnologia della Scuola Normale Superiore di Pisa, del trasferimento tecnologico dal mondo della ricerca a quello dell’industria, dello sfruttamento economico dei brevetti, nonché dello sviluppo di nuovo know how nel settore.

La collaborazione scaturisce dalla volontà della Fondazione Mps di investire in settori decorrelati dalla banca, tra i quali lo sviluppo economico del territorio, anche attraverso processi di trasferimento di innovazione tecnologica dalla ricerca all’impresa. Partner di questa iniziativa è la Scuola Normale Superiore di Pisa, con il suo centro di eccellenza a livello internazionale nella ricerca in nanoscienza e nanotecnologia, il laboratorio NEST (National Enterprise for nanoScience and nanoTechnology).

Questo suo primato scientifico e culturale sarà “tradotto” in un’iniziativa industriale e commerciale, attraverso il supporto di soggetti istituzionali forti, con interessi nel campo dell’innovazione e specifiche competenze nel seed-venture capital. Da qui la decisione di arrivare a un accordo di lungo periodo da concretizzare in un veicolo societario per poter tradurre i risultati scientifici raggiunti dal Laboratorio NEST, già in possesso di brevetti in fase di sviluppo avanzato, in nuove applicazioni nanotech da produrre e commercializzare individuando i maggiori competitor, ma anche possibili partner industriali per ciascuna potenziale applicazione.

<Si tratta di un importante accordo – ha dichiarato il presidente della Fondazione Mps, Gabriello Mancini – che rientra pienamente nei nostri obiettivi strategici che puntano a diversificare i nostri investimenti, sostenere lo sviluppo del territorio, favorire la ricerca scientifica e l’innovazione>.

La nuova società avrà una struttura molto snella e capacità di operare contemporaneamente su più settori di applicazione, procedendo a sviluppare in proprio il singolo prodotto/progetto, seguendolo direttamente dalla fase di prototipazione a quella di commercializzazione del prodotto finito, costituendo propri laboratori e impianti di produzione sul territorio senese per i quali è in corso di individuazione il sito idoneo, e varando con uno o più partner industriali, delle nuove società start-up cui delegare lo sfruttamento industriale del brevetto legato alla singola applicazione. La Scuola Normale potrà mettere a disposizione di Siena Nanotech risorse umane per l’attività di ricerca, attraverso specifici contratti di collaborazione con i ricercatori, mentre la Fondazione potrà apportare risorse umane e finanziarie provvedendo anche alla selezione dei profili necessari per l’espletamento dell’attività manageriale.

<La Scuola Normale Superiore di Pisa e in particolare il Laboratorio NEST – ha commentato Fabio Beltram , vice direttore della Scuola Normale e direttore del Laboratorio NEST- sono dedicati alla ricerca e all’innovazione: i due elementi che riteniamo indispensabili per il rilancio del Paese e il suo benessere a lungo termine. Questo accordo costituisce per noi non solo la naturale estensione e il coronamento dei processi formativi e curriculari della Scuola, ma un punto di forza per il territorio e il Paese.>