Normale e Sant’Anna tra le prime 200 università del mondo secondo il QS World University Rankings

Le Scuole Universitarie federate, Scuola Normale e Scuola Sant’Anna, rientrano tra le prime 200 università al mondo secondo il “QS World University Rankings”, diffuso da QS Quacquarelli Symonds, società globale di consulenza specializzata nell’analisi del settore universitario. Entrambe le istituzioni guadagnano posizioni rispetto al precedente ranking. La Scuola Superiore Sant’Anna sale di 25 posizioni, passando dalla 192esima posizione alla 167esima. La Normale dalla 192esima alla 175esima, salendo di 17 posizioni. Grazie a questi risultati, la Scuola Superiore Sant’Anna e la Scuola Normale Superiore si piazzano rispettivamente in seconda e in terza posizione per l’Italia, avvicinandosi al Politecnico di Milano, che occupa la prima posizione per l’Italia e la 156esima a livello globale. L’Italia vede in totale vede la presenza di 30 atenei nel “QS World University Rankings”, di cui quattro tra i primi 200: Politecnico di Milano, Sant’Anna, Normale e Università di Bologna in 180 posizione, con 8 posizioni guadagnate.

Il ranking tiene conto di 4 indicatori: “Academic Reputation”, “Employer Reputation”, “Faculty/Student Ratio”, “Citations per Faculty” e per due di questi indicatori il Sant’Anna e la Normale ottengono risultati ancora più lusinghieri: per quantità di docenti rispetto al numero degli studenti (“Faculty/Student Ratio”), la Scuola Normale Superiore è 34esima al mondo (Scuola Superiore Sant’Anna 68esima), in un quadro generale che vede le altre università italiane posizionarsi nella fascia oltre il 600.

Il Sant’Anna ottiene il risultato migliore per la quantità di citazioni nelle pubblicazioni scientifiche indicizzate dalla banca dati bibliometrica Scopus/Elsevier, rispetto al numero di docenti e ricercatori, per il periodo 2012-2017. In questo parametro la Scuola Superiore Sant’Anna è 18esima al mondo e la Scuola Normale Superiore è 59esima.

Pisa, 7 giugno 2018