Percorsi nella storia: il Sessantotto

vis_68_001Nell’ambito del programma di divulgazione scientifica della Scuola Normale Superiore VIS – Immersioni Virtuali nella Scienza, prosegue la rassegna Percorsi nella storia. L’iniziativa, rivolta agli studenti degli istituti superiori ed alla cittadinanza in genere, si articola in una serie di mostre tematiche, ideate per far conoscere la ricchezza del patrimonio documentario e bibliografico dell’istituzione pisana e la bellezza degli spazi architettonici in cui esso è conservato.

Ospitati nelle sedi della Biblioteca e del Centro archivistico (gli edifici storici della Carovana, dell’Orologio e del Capitano), i Percorsi sono guidati da storici, archivisti e bibliotecari, con particolare attenzione agli aspetti narrativi. Dopo gli appuntamenti sulla Grande Guerra, sul Risorgimento e sull’ebraismo, il mercoledì 28 settembre verrà affrontato Un momento di rottura: il Sessantotto a Pisa, in Italia e in Europa. Attraverso diverse tipologie di fonti (documenti, libri rari, riviste, filmati, musica, letture recitate) l’itinerario illustrerà miti e realtà di un anno rimasto impresso nella memoria pubblica come simbolo della contestazione giovanile, della rivolta generazionale e della “controcultura” antiborghese. Tra i temi toccati vi saranno lo sviluppo del movimento studentesco (a livello locale, nazionale ed internazionale) e le maggiori icone dell’utopia rivoluzionaria.

Come di consueto, verranno organizzate due visite, una alle ore 10 e l’altra alle ore 17. È necessario prenotarsi in anticipo sul sito http://vis.sns.it/attivita/percorsi-nella-storia/. I partecipanti dovranno presentarsi alla base della scalinata del Palazzo della Carovana, in piazza dei Cavalieri 7.

L’ultimo Percorso si terrà il 30 novembre, sul tema La Scuola Normale e la sua storia.