“Premio Conversi” a Pietro Marino, PhD in Fisica alla Scuola Normale

Pietro Marino, accanto a Michael J.Morello e Gigi Rolandi

L’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare ha assegnato a Pietro Marino, PhD in Fisica alla Scuola Normale, il “Premio Conversi” 2017, che viene conferito alla migliore tesi di dottorato con argomento la Fisica subnucleare.

Il dott. Marino è nato il 2 dicembre 1987 a Mazzara del Vallo. Si è laureato all’Università di Pisa, prima di vincere un posto per allievo del Corso di Perfezionamento della Scuola Normale Superiore nel concorso 2012. Ha conseguito il 16 maggio 2017 il diploma di PhD, discutendo la tesi sotto la supervisione di Michael J. Morello, ricercatore di Fisica Sperimentale, e ottenendo la votazione 70 e lode.

Attualmente Marino ricopre il ruolo di Postdoctoral Fellow presso l’École Polytechnique Fédérale de Lausanne (Svizzera). Il riconoscimento a Pietro Marino sarà assegnato il prossimo 23 maggio, negli Uffici di Presidenza dell’INFN (Roma).

Il Premio INFN dedicato a Marcello Conversi (1917-1988) vuole ricordare la figura di un insigne fisico, con Ettore Pancini e Oreste Piccioni considerato il padre della Fisica delle alte energie. Tra l’altro Conversi diresse a Pisa il progetto per la nascita di un avanzato centro di calcolo elettronico, tra i primi in Italia.

Pisa, 11 maggio 2018.