Esce la collana “Variazioni” per le Edizioni della Normale

“Variazioni” è una proposta editoriale con la quale la casa editrice della Scuola Normale vuole rivolgersi a un pubblico più vasto di lettori, presentando sia piccoli classici della saggistica, mai tradotti in italiano o attualmente fuori dalla circolazione libraria, sia contributi nuovi, opere in primo luogo di una giovane generazione di studiosi.

Ecco alcune delle proposte della collana Variazioni. Charles-Augustin Sainte-Beuve, Ritratto di Tocqueville, a cura di Giulia Oskian, pagine tradotte per la prima volta in italiano e che contribuiscono a gettare luce su due dei massimi protagonisti della cultura europea del XIX secolo, Sainte-Beuve e Tocqueville. Mario Moretti, Processo di Giordano Bruno, con una nota di Michele Ciliberto, che in forma di testo teatrale racconta il processo di Giordano Bruno, riedizione di una pubblicazione risalente al 1970 in una temperie particolare della storia e della cultura italiana. Madame Périer, Vita di Pascal (introduzione di Domenico Bosco), sulla vita di Blaise Pascal ad opera della sorella, Madame Périer. Eugenio Garin, Leon Battista Alberti, con introduzione di Michele Ciliberto, sugli scritti della fase finale della riflessione di Garin su Alberti.

Infine Girolamo Savonarola, Trattato sul governo di Firenze (introduzione di Giancarlo Garfagnini) e Roberto Gronda, Filosofie della Praxis. Preti e Dewey. Tutti i libri della collana Variazioni sono venduti a 10 euro.