Se il futuro dell’insegnamento universitario passa per l’e-learning

Alla Normale il seminario di Signum dal titolo “Prontuario pedagogico per l’e-learning”. L’appuntamento è per martedì 26 giugno alle 17 con Roberto Maragliano, professore all’Università di Roma Tre. Al centro della conferenza l’apprendimento attraverso la formazione in rete.

Prontuario pedagogico per l’e-learning: questo il titolo del seminario di Signum in programma per martedì 26 giugno alle 17 alla Scuola Normale Superiore di Pisa. Ospite dell’appuntamento, che si terrà in aula Bianchi nel Palazzo della Carovana in piazza dei Cavalieri a Pisa – e sarà tramesso anche in diretta streaming sul sito di Signum – sarà Roberto Maragliano dell’Università di Roma 3.

Più interazione e collaborazione, meno mera erogazione di contenuti. Questo il presupposto di un modello di e-learning che, secondo Maragliano, potrebbe arricchire il modello classico dell’insegnamento universitario, che tende ad essere “troppo ingessato ed ingessante”. Per Maragliano, gli interrogativi di fondo sollevati dall’insegnamento on line non fanno capo esclusivamente all’area di sapere dell’informatica, ma piuttosto investono l’area della pedagogia. Una volta superato il concetto di formazione in rete come semplice trasposizione dal faccia a faccia al mezzo elettronico, l’e-learning potrebbe quindi essere importante anche nell’ottica universitaria perchè, ad esempio, conserva traccia dei contenuti che passano dal docente allo studente in modo più organico di quanto non accada nella didattica tradizionale, favorisce la problematizzazione dei contenuti e la discussione e riunisce nello stesso spazio temporale le fasi dell’insegnamento e dell’apprendimento, che nella didattica tradizionale rappresentano due momenti separati: “durante il corso” e “dopo il corso”. Per queste ed altre ragioni Maragliano, forte della sua esperienza nel settore, illustrerà l’importanza di avviare un progetto di didattica universitaria in e-learning, che però deve soddisfare alcune condizioni di partenza: i docenti devono porsi davanti alla possibilità di e-learning con curiosità e flessibilità, gli studenti devono rendersi disponibili a gestire un più largo margine di autonomia e da entrambe le parti si deve accettare di lavorare in una logica collaborativa.

Signum è il centro di ricerche informatiche per le discipline umanistiche della Scuola Normale Superiore ed è diretto dal professor Michele Ciliberto. All’attività di ricerca e sperimentazione informatica Signum affianca quella di formazione e di comunicazione, svolta in collaborazione con università ed enti di ricerca pubblici e privati, per la realizzazione di iniziative di divulgazione nell’ambito dell’informatica per le discipline umanistiche.

Roberto Maragliano è professore ordinario presso l’Università degli Studi di Roma Tre, dove è titolare della cattedra di Tecnologie dell’istruzione e di Comunicazione di rete per l’apprendimento presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione. Si occupa di multimedialità e di e-learning. E’ responsabile del Laboratorio di Tecnologie Audiovisive e direttore del Master di secondo livello in Multimedialità per l’e-learning.