Una lettura di Beckett con Nicoletta Braschi e Andrea Renzi

04_Giorni_Felici_Nicoletta-Braschi_ph-Gianni-Fiorito_00259-2andrea1Martedì 3 maggio alle ore 17 nella Sala Azzurra del Palazzo della Carovana, a Pisa, l’attrice e l’attore/regista interpreteranno alcuni tra i brani più significativi tratti da Happy Days di Samuel Beckett, recentemente messo in scena dallo stesso Renzi con Nicoletta Braschi protagonista nei panni di Winnie. L’evento è organizzato da Nadia Fusini, docente di Critica letteraria e Letterature comparate della Scuola Normale, che al termine della lettura discuterà della drammaturgia beckettiana con i due interpreti insieme agli studenti della Scuola Normale (l’evento è comunque aperto a tutto il pubblico interessato).

Samuel Beckett (Dublino 1906 – Parigi 1989) è uno degli scrittori, poeti e drammaturghi più influenti del secolo scorso. Nel 1969 ha vinto il Premio Nobel per la letteratura. Insieme a Ionesco e Adamov è il creatore del “Teatro dell’assurdo”. Ha scritto Happy Days, un dramma in due atti, nel 1961.

Winnie, una delle due voci dialoganti di Giorni felici, è caratterizzata da un chiacchiericcio cantilenante, da repentini cambiamenti di umore, da raccomandazioni insistite quanto vacue al marito Willie: una ennesima straordinaria esplorazione della vita ai margini della follia ad opera di Beckett.