Cosmologia premiata nei PRIN 2017.

Il prof. Ferrara nei giorni scorsi ha anche ricevuto lo “Humboldt Research Award”

Pisa, 8 aprile 2019. Il prof. Andrea Ferrara, ordinario di Cosmologia e Preside della Classe di Scienze della Scuola Normale, ha ottenuto un contributo ministeriale per il progetto “FIRST. La ricerca delle prime stelle”, che mira a fare progressi nel rilevamento e nella caratterizzazione delle prime stelle formatesi nell’Universo poche decine di milioni di anni dopo il Big Bang.

Il progetto è stato presentato in occasione dei PRIN 2017, la tornata di finanziamenti che il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca eroga a ricerche di rilevante interesse nazionale. Il prof. Ferrara coordinerà un gruppo di lavoro che vede presente, oltre alla Scuola Normale, anche l’Università di Firenze con la ricercatrice Stefania Salvadori, recente (2018) vincitrice di un ERC Starting Grant. Complessivamente il progetto, che intende sviluppare una serie di approcci teorici e numerici al problema basati  su dati provenienti dai telescopi più avanzati  (come il futuro  James Webb Space Telescope, o i già operativi VLT, GAIA e ALMA), ha ricevuto 181,616 euro.

Simona Gallerani

Ancora nel settore disciplinare PE9 (“Scienze dell’Universo”), la ricercatrice di astrofisica Simona Gallerani riveste il ruolo  Principal Investigator all’interno della Scuola Normale del progetto “I venti dei buchi neri ed il ciclo di vita dei barioni nelle galassie”, di cui coordinatore nazionale è Fabrizio Fiore, INAF-Osservatorio Astronomico di Trieste. Il progetto mirerà a indagare l’effetto che i venti originati dai quasars, le più luminose sorgenti di luce dell’universo, hanno sull’evoluzione della galassie. I fondi destinati alla Scuola Normale e gestiti dalla dott.ssa Gallerani ammontano a circa 100mila euro.

Con i fondi assegnati al prof. Ferrara, i professori della Scuola Normale risultati coordinatori nazionali di Progetti di Rilevante Interesse Nazionale sono finora 13.