All the Invisible Children: una mostra fotografica di Philippe Antonello


Museo di Roma in Trastevere, p.zza S. Egidio 1/b, Roma, 21 febbraio-5 marzo 2006.

Una mostra fotografica di Philippe Antonello, in occasione dell’uscita del film All the Invisible Children.

Milioni di bambini e adolescenti vedono i loro diritti negati da sfruttamento e guerre. Trecento milioni di bambini nel mondo soffrono la fame. Oltre cento milioni non sono mai entrati in un’aula scolastica.

A tutti loro è dedicato il film All the Invisible Children, realizzato da otto grandi registi – Medhi Charef, Emir Kusturica, Spike Lee, Katia Lund, Jordan Scott e Ridley Scott, Stefano Veneruso e John Woo – che hanno donato ai “bambini invisibili” il loro nome e il loro immenso talento creativo.

Presentato fuori concorso alla 62° mostra del Cinema di Venezia, il film “All the Invisible Children” è composto da sette cortometraggi, di circa 12 minuti ciascuno, ed è in uscita nelle sale cinematografiche il 3 Marzo 2006. La mostra, in cui sono esposte sette gigantografie e cinquanta foto che raccontano il film, anticipa dunque le immagini del film dando al pubblico la possibilità di vivere “il dietro le quinte”, sensibilizzandolo sulle diverse condizioni dei bambini ai quattro angoli del mondo.

Philippe Antonello ha accompagnato i registi utilizzando invece della macchina da presa lo strumento a lui più congeniale, la macchina fotografica, impressionando sulla pellicola i momenti più significativi della lavorazione del film. La mostra è un diario di bordo che racconta la sua esperienza con alcuni dei più grandi registi internazionali.

Il film “All the invisible children” è una produzione MK Film Productions, in coproduzione con RAI Cinema, realizzato con lo speciale sostegno della Cooperazione Italiana allo Sviluppo Ministero Affari Esteri in favore del Programma Alimentare Mondiale e dell’UNICEF. Sponsor ufficiale del film Unicredit Group.

Dal martedì alla domenica

ore 10.00-20.00

Informazioni

06 5816563