Concerto e lezione per Benedetto Lupo ai Concerti della Normale

DSC_5712 foto da inviare-1Concerto e lezione per Benedetto Lupo ai Concerti della Normale. Il pianista sarà a Pisa nell’ambito della rassegna concertistica della Scuola Normale nella doppia veste di solista e “docente”. Martedì 11 marzo alle ore 21, al Teatro Verdi, Lupo suonerà alcune delle pagine più belle che Leoš Janáček, Pyotr Ilyich Tchaikovsky e Claude Debussy hanno scritto per il pianoforte. Il giorno prima, lunedì 10 marzo, alle ore 17.30 nell’Aula Bianchi della Scuola Normale, una lezione dal titolo “Tchaikovsky e il fato” introdurrà il pubblico all’ascolto del concerto.

La lezione è a ingresso libero ed è stata voluta dal direttore artistico Jeffrey Swann per regalare agli appassionati la possibilità di comprendere la poetica dei capolavori musicali e le chiavi interpretative dei grandi esecutori. Benedetto Lupo ha debuttato a tredici anni con il Primo Concerto di Beethoven, imponendosi subito in numerosi concorsi internazionali. Considerato dalla critica internazionale come uno dei talenti più interessanti e completi della sua generazione, ha al suo attivo anche un’importante attività cameristica e didattica; insegna al Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli, tiene masterclass presso importanti istituzioni internazionali ed è spesso invitato nelle giurie di prestigiosi concorsi pianistici.

Il programma al Teatro Verdi prevede il “Piano Sonata 1.X.1905” di Janáček , le “Images, première série (1905)” di Claude Debussy oltre a L’isle joyeuse (1904) e infine, di Pyotr Ilyich Tchaikovsky , la Grande Sonata in sol maggiore op. 37 (1878). I prossimi appuntamento con I Concerti della Normale sono ad aprile con lo il direttore artistico Jeffrey Swann e il suo programma di concerti e seminari musicali dal titolo: “1914. Il mondo sul bordo dell’abisso”.