Due riconoscimenti della Fondazione Premio Internazionale Galileo Galilei a due allievi PhD

Ingeborg Van Vugt

Pisa, 10 ottobre 2018. Due allievi del corso di perfezionamento della Classe di Lettere e Filosofia, Ingeborg Van Vugt e Victor Couto Tiribas, sono stati insigniti rispettivamente del Premio Maria Cianci e del Premio Nicoletta Quinto 2018. I due riconoscimenti, che sono stati consegnati la sera del 6 ottobre nel Chiostro della Chiesa di S. Maria del Carmine a Pisa, sono conferiti annualmente dalla Fondazione Premio internazionale Galileo Galilei dei Rotary Club Italiani a giovani studiosi stranieri che si siano distinti in discipline riguardanti la civiltà italiana.

Ingeborg Van Vugt è perfezionanda di Storia moderna al III anno e sta per discutere una tesi dal titolo “The structure and dynamics of scholarly networks between the Dutch Republic and the Grand Duchy of Tuscany in the 17th century” sotto la direzione di Stefania Pastore e Charles Van Den Heuvel, in co-tutela con l’Università di Amsterdam. Victor Couto Tiribas, al II anno del corso di perfezionamento anch’egli in Storia moderna, sta invece lavorando a una tesi dal titolo “A Transatlantic Livorno: connections between Tuscany and Pernambuco in the XVIIth century”, sempre sotto la supervisione della professoressa Stefania Pastore.

Il Premio Nicoletta Quinto viene assegnato dal 1984 grazie a un lascito di Pietro Quinto, medico e professore all’Università di Bologna, poi incrementato dalla sorella Nice Quinto, mentre il Premio Cianci è stato istituito nel 1991 in onore di Maria Cianci dalla famiglia. Entrambi sono destinati a giovani che abbiano già dato prove scientifiche molto sicure con pubblicazioni di grande rilievo dedicate all’Italia e alla sua cultura.