Il Patriarca di Gerusalemme e la pace in Terra santa

L’intricato dedalo della situazione geopolitica mediorientale rappresenta una questione di stringente attualità. Alcuni recenti avvenimenti di portata internazionale, come le decisioni assunte in sede Unesco sullo status della città di Gerusalemme, gli annunci dell’amministrazione statunitense relativi al riconoscimento della Città Santa come capitale dello Stato d’Israele e le violenze delle ultime settimane, hanno rilanciato la questione del conflitto israelo-palestinese all’attenzione dell’opinione pubblica.

Il Patriarca di Gerusalemme, Monsignor Pierbattista Pizzaballa, affronterà questi temi per la rassegna I venerdì della Normale, il 20 aprile alle ore 17 presso il Palazzo della Carovana, in Piazza dei Cavalieri a Pisa. L’amministratore apostolico, già Custode di Terra Santa, a colloquio con il professor Daniele Menozzi, specialista di storia del cristianesimo, partirà dalla prospettiva dei ministri di culto, che possono favorire un dialogo fra le varie confessioni religiose.

L’evento, aperto a tutto il pubblico, è organizzato in collaborazione con il Commissariato di Terra Santa della Toscana e sarà preceduto la sera prima da un incontro anch’esso pubblico di Mons. Pizzaballa alle Officine Garibaldi di Pisa, a partire dalle ore 21.

Sede metropolitana della Chiesa cattolica romana dalla lunga e travagliata storia, il Patriarcato di Gerusalemme dei latini costituisce il punto di riferimento per le decine di migliaia di cattolici di rito latino presenti sui territori dell’Autorità nazionale palestinese, dell’isola di Cipro, del Regno di Giordania e dello Stato d’Israele. In virtù della sua area di giurisdizione, delle sue funzioni e della sua storia, il Patriarcato rappresenta un importante osservatorio sulle condizioni della regione, nonché un attore nei tentativi di convivenza pacifica e dialogo reciproco.

Chiamato alla guida del Patriarcato dopo due patriarchi arabi, monsignor Pierbattista Pizzaballa è un profondo conoscitore delle dinamiche mediorientali, anche in considerazione del suo precedente incarico come Custode di Terra Santa.

Monsignor Pizzaballa è nato a Cologno al Serio nel 1965. Ordinato sacerdote nel 1984 e laureatosi nel 1990, ha studiato poi presso la Hebrew University di Gerusalemme (1993-1994) ed è stato nominato nel 2004 Custode di Terra Santa. Nel 2016, lasciata la Custodia dopo due rinnovi della carica, è stato nominato amministratore apostolico del Patriarcato di Gerusalemme dei latini. Nel 2017 è divenuto anche vicepresidente della Conferenza dei vescovi latini nelle regioni arabe. Fra le sue ultime pubblicazioni, Le comunità cristiane in Medio Oriente oggi. Dialogo fra le giovani generazioni come unica possibile futura via di distensione (2011) e Il potere del cuore. Il Medio Oriente nel racconto del Custode di Terra Santa (2016).

Pisa,  16  aprile 2018