La Scuola Normale parte del network Scholars at risk

La Scuola Normale ha aderito a Scholars at risk (SAR), un network internazionale di oltre 500 istituzioni universitarie, centri di ricerca, college, di 38 nazioni diverse, che ha l’obiettivo di proteggere studiosi minacciati nei paesi in cui svolgono la propria attività di ricerca, oltreché promuovere la libertà accademica.

La SAR assiste ogni anno centinaia di studiosi classificati a rischio nel paese di provenienza, a causa di situazioni di conflitto bellico o di persecuzioni, attraverso posizioni temporanee presso le istituzioni che hanno aderito alla rete; offre inoltre assistenza diretta in loco a studiosi in pericolo e alle loro famiglie, nonché consulenza e riferimenti per gli studiosi e le loro sedi ospitanti.

Con l’adesione a “Scholars at risk” la Scuola Normale, oltre a contribuire allo standard dei servizi garantiti dall’associazione, potrà anche attivare chiamate per posizioni retribuite di collaborazioni di studiosi, laddove se ne presenti la possibilità.

“L’adesione – commenta Andrea Ferrara, prorettore alla Didattica, Internazionalizzazione e Placement – è un passo condiviso fortemente da tutta la comunità della Scuola. Siamo orgogliosi di sostenere la ricerca libera in tutti i luoghi dove essa è  minacciata. Questo ideale è parte integrante della storia e della cultura della SNS.”

Pisa, 05 marzo 2018