Laura Boldrini alla Scuola Normale. Parlerà di integrazione europea

21_11_2016_boldrini_io_ci_sono-2912Laura Boldrini sarà a Pisa, alla Scuola Normale Superiore, per parlare di Europa e integrazione. Lunedì prossimo, 20 febbraio, la Presidente della Camera dei Deputati terrà una conferenza dal titolo “Più integrazione europea: la strada da percorrere”, che si terrà presso il Palazzo della Carovana, in Piazza dei Cavalieri, a partire dalle ore 11.30. Diretta streaming

Punto di partenza della relazione sarà la dichiarazione congiunta che la Presidente Boldrini, il 14 settembre 2015, ha sottoscritto insieme al Presidente del Bundestag tedesco Norbert Lambert, al Presidente dell’Assemblée nazionale francese Claude Bartolone, al Presidente della Chambers des Députés lussemburghese Mars Di Bartolomeo, a cui hanno già aderito altri 11 presidenti di assemblee parlamentari per un totale di 13 paesi.

Nel documento si dichiara che l’Europa dovrebbe andare verso “una unione federale di Stati”, per garantire al nostro continente più forza nell’affrontare problemi globali quali i flussi migratori, il cambiamento climatico, il diffondersi di conflitti e terrorismo, l’instabilità dei mercati. “Il processo di integrazione attualmente in corso non dovrebbe essere limitato alla sfera della politica economica e finanziaria al mercato interno e alla politica agricola. Al contrario dovrebbe includere tutte le materie attinenti all’ideale europeo, la dimensione sociale e culturale, nonché la politica estera, di sicurezza e di difesa”.

Al termine della relazione l’on. Boldrini si intratterrà con la comunità della Scuola, in particolare con gli allievi normalisti. La Presidente della Camera pranzerà con loro alla mensa, e visiterà alcune strutture di laboratorio, per conoscere lo stile di vita e gli impegni della tipica giornata di un “normalista”.

L’incontro con Laura Boldrini, voluto dal direttore della Scuola Normale, Vincenzo Barone, è aperto a tutta la cittadinanza, compatibilmente con le disponibilità della Sala Azzurra e della Sala Stemmi, collegata alla prima in audio-video.

 

Pisa, 14 febbraio 2017