Nasce Jotto, ufficio per il trasferimento tecnologico di Normale, Sant’Anna, IMT

3Nasce Jotto (Joint Technology Transfer Office, www.jointto.it), un ufficio unico per promuovere i processi di valorizzazione dei risultati della ricerca della Scuola IMT Alti Studi Lucca, della Scuola Normale Superiore e della Scuola Superiore Sant’Anna: un servizio per il trasferimento tecnologico a disposizione di ricercatori e imprese.

Frutto del lavoro congiunto tra le tre Scuole di Eccellenza, Jotto rappresenta un primo passo verso il coordinamento delle attività didattiche e di ricerca dei tre atenei presenti nel Polo Pisa-Lucca. L’ufficio unico da una parte metterà le conoscenze e le tecnologie dei tre atenei a disposizione del mondo imprenditoriale, che potrà utilizzarle per integrare e rinnovare la propria proposta economica e industriale; dall’altra consentirà agli operatori della ricerca di valorizzare le proprie scoperte, favorendo la nascita di spin-off, diffondendo i risultati presso imprese ed enti, realizzando momenti di formazione e approfondimento.

L’idea di un ufficio unico nasce anche su stimolo del Ministero dell’Istruzione, che ha finanziato progetti di integrazione tra strutture universitarie.

Jotto è stato presentato quest’oggi dai direttori di Scuola Normale Superiore e Scuola IMT Alti Studi Lucca, rispettivamente Fabio Beltram e Pietro Pietrini, e dal rettore della Scuola Superiore Sant’Anna, Pierdomenico Perata. Il decreto di attivazione dell’Ufficio, con tre strutture amministrative referenti nelle rispettive sedi istituzionali (Ufficio Ricerca, Gestione Progetti e Trasferimento Tecnologico di IMT, Servizio alla Ricerca e Trasferimento tecnologico della Normale, Ufficio Valorizzazione Ricerca della Sant’Anna) è stato siglato nei mesi scorsi. Alla firma erano presenti anche i tre delegati al trasferimento tecnologico delle Scuole, il Prof. Stefano Marmi (Scuola Normale Superiore), il Prof. Marco Paggi (Scuola IMT) e il Prof. Andrea Piccaluga (Scuola Superiore Sant’Anna).

Da oggi, le imprese che intendono introdurre innovazioni di prodotto o di processo, appartenenti a settori tradizionali o ad alto contenuto tecnologico, e che desiderino attivare partnership di ricerca con le tre Scuole potranno rivolgersi e essere sostenute da questo nuovo ufficio. Dall’altra parte docenti, ricercatori, allievi e imprese potranno avvalersi del servizio di supporto di Jotto per collaborazioni tra aziende e attività di ricerca (progetti di ricerca, laboratori congiunti, licenze di brevetto) e per la consulenza sui temi del trasferimento tecnologico e della valorizzazione dei risultati della ricerca scientifica.

Nell’ambito di Jotto sono previste iniziative di formazione specialistica sui temi della proprietà intellettuale e dell’imprenditorialità. Il primo appuntamento sarà con il seminario “La proprietà intellettuale: strumenti e strategie per la valorizzazione della ricerca pubblica”, che si terrà venerdì 4 marzo alla Scuola Normale Superiore, nella Sala Azzurra, a partire dalle ore 9. Un secondo seminario, dal titolo “Software protection: the US and the European approach”, si terrà giovedì 10 marzo alla Scuola Superiore Sant’Anna, (Aula Magna Storica, a partire dalle ore 9.30). Per informazioni e per registrarsi ai seminari è possibile rivolgersi a uvr@sssup.it.

Nei prossimi mesi presso la Scuola IMT si terrà un evento formativo sul tema dell’imprenditorialità, rivolto a studenti e ricercatori interessati alla creazione di impresa. Il corso sarà tenuto da docenti e tecnici interni a Jotto e da investitori esterni, che svolgono attività sulla valutazione delle imprese.

Pisa, 1 marzo 2016

rassegna_02032016_nasce_jotto(1)