Ray Chen, astro nascente del violino, ai Concerti della Normale

 

Pisa, 23 gennaio 2012. Debutta per i Concerti della Normale domani alle ore 21, al Teatro Verdi di Pisa, il giovanissimo Ray Chen, nato a Taiwan e cresciuto in Australia, violinista tra i più apprezzati del panorama internazionale. Eseguirà con l’Orchestra della Toscana, guidata dal maestro Daniele Giorgi, il Siegfried-Idyll di Richard Wagner, il concerto n.1 in solo minore per violino e orchestra di Max Bruch, la Sinfonia in do maggiore D. 944 “La grande” di Franz Schubert.

 

Maxim Vengerov, amico e mentore di Ray Chen, definisce il suo talento “purissimo” e lo stile “di freschezza straordinaria, e allo stesso tempo energico e delicato”. Vincitore del Concorso Queen Elisabeth 2009 e del Concorso Yehudi Menuhin 2008, è già stato applaudito al Teatro alla Scala di Milano, alla Filarmonica di Monaco, la Filarmonica di Hong Kong e all’Orchestra Nazionale di Spagna. Ray Chen suona lo Stradivari “Macmillan” del 1721, che ha costituito parte del premio ricevuto per la vittoria nell’edizione 2008-2009 delle Young Concert Artists International Auditions di New York.