Sabino Cassese Presidente dell’Associazione Amici della Scuola Normale Superiore di Pisa

CasseseL’Associazione Amici della Scuola Normale Superiore di Pisa, che raggruppa aziende ed enti con l’obiettivo di promuovere le attività di ricerca, didattiche e culturali della Normale, ha ridefinito i componenti dei propri organi direttivi. Nella seduta di martedì 11 giugno, l’assemblea dei soci ha nominato Presidente dell’Associazione, su proposta del direttore della Scuola Normale Fabio Beltram, l’insigne giurista Sabino Cassese, professore emerito della Scuola Normale. Confermato Presidente onorario Carlo Azeglio Ciampi. La nomina di Vice presidente vicario è andata a Alessandro Schiesaro, mentre Vice presidente è confermato Umberto Sampieri. Faranno parte del comitato direttivo, oltre al direttore della Scuola Normale, i due presidi Luigi Ambrosio e Michele Ciliberto, Claudio Pugelli (presidente della Fondazione Pisa) e Carlo Gulminelli, per molti anni Vice Presidente vicario dell’Associazione durante la presidenza di Antonio Maccanico, recentemente scomparso. Atri componenti del comitato si aggiungeranno in seguito.

Laureato nel 1956, a Pisa, dove è stato allievo del Collegio Giuridico della Scuola Normale Superiore, Cassese è stato Ministro per la Funzione Pubblica del governo Ciampi ed è giudice della Corte costituzionale (nominato nel 2005). Ha scritto numerosi volumi ed articoli, in Italia e all’estero. Tra le sue pubblicazioni più recenti : “Il mondo nuovo del diritto” (Il Mulino, 2008); “I tribunali di Babele. I giudici alla ricerca di un nuovo ordine globale” (Donzelli, 2009); “Il diritto globale” (Einaudi, 2009), “Lo Stato fascista” (Il Mulino, 2010); “Massimo Severo Giannini” (Laterza, 2010); “Il diritto amministrativo: storia e prospettive” (Giuffrè, 2010); “L’Italia: una società senza Stato” (Il Mulino, 2011).

Con la nomina di Cassese, l’Associazione si avvale della guida di una personalità di primissimo livello, che potrà dare un contributo di esperienza e valore allo sviluppo delle attività dell’Associazione. Il mandato, oltre a quello degli altri organi direttivi, ha durata triennale (giugno 2013-maggio 2016). Nella stessa seduta è stato approvato il bilancio consuntivo 2012 e il bilancio preventivo 2013.