Scomparsi il filologo Arrighetti e il matematico Miranda

facciata1La Scuola Normale ricorda il filologo classico Graziano Arrighetti e il matematico Mario Miranda, scomparsi nei giorni scorsi ed entrambi ex allievi della Scuola Normale.

Graziano Arrighetti fu studente della Scuola Normale tra gli anni Quaranta e Cinquanta. Nato a Firenze nel 1928, aveva superato il concorso di ammissione nel 1947 e alla Normale era stato allievo di Giorgio Pasquali. Diventato docente dell’Università di Pisa, dove ha tenuto la cattedra di Letteratura Greca dal 1969 al 1998, è stato a sua volta maestro di tante generazioni di filologi classici. Di Arrighetti rimangono fondamentali gli studi su Esiodo, Epicuro, Pindaro, Platone e la biografia greca.

Mario Miranda era nato a Filettino, in provincia di Frosinone, nel 1937. Alla Normale era stato allievo di Ennio De Giorgi, nel corso ordinario di scienze dal ’55 al ’59 e dopo in quello di perfezionamento. Chiamato negli anni Settanta all’Università di Trento, vi aveva istituito la Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali, aprendo gli studi della matematica e della fisica oltre agli indirizzi generali anche a quelli applicativi. Miranda è stato socio nazionale dell’Accademia dei Lincei. Ha dato fondamentali contributi alla teoria delle superfici minime e allo studio delle singolarità delle soluzioni di equazioni alle derivate parziali.

Pisa, 11 gennaio 2017