Sei nuovi libri per Variazioni, la collana delle Edizioni della Normale

SwiftPisa, 05/02/14. Ristampa di libri vitali nel dibattito culturale europeo (tra cui un volume di Jean Racine), pubblicazioni di inediti in Italia (uno scritto di Jonathan Swift) e di nuovi contributi critici. A queste tipologie editoriali appartengono i 6 nuovi volumi di “Variazioni”, la collana delle Edizioni della Normale nata per estendere quanto più possibile a un pubblico sempre più ampio la fruizione di opere letterarie e scientifiche di grande interesse.

I nuovi titoli sono Jean Racine, Breve storia di Port-Royal; Delio Cantimori, Machiavelli, Guicciardini, le idee religiose del Cinquecento; Jonathan Swift, Contro il libero pensiero; Antonio Labriola, Fra Dolcino; Salvatore Carannante, Giordano Bruno e la caccia divina; Gianfranco Contini, L’influenza culturale di Benedetto Croce. Libri acquistabili via web, all’indirizzo edizioni.sns.it, tutti a un prezzo scontato di 8,50 euro.

Tra i volumi inediti in Italia spicca Contro il libero pensiero di Jonathan Swift. L’autore dei Viaggi di Gulliver fu anche uno straordinario polemista, un’attività che dispiegò al servizio del partito conservatore. In Contro il libero pensiero se ne offre una straordinaria prova, un vero e proprio pamphlet in cui Swift, prendendosela con il filosofo a lui contemporaneo Anthony Collins, mette alla berlina i principi e le forme del ‘libero pensiero’ così come si andava profilando nel dibattito politico e culturale del Settecento inglese.

Ancora tra gli inediti, a cura di Alessandro Savorelli, vengono pubblicati gli appunti che il filosofo marxista Antonio Labriola ha dedicato durante le sue lezioni universitarie a Fra Dolcino, al secolo Davide Tornielli, detto Dolcino da Novara, una figura di prima grandezza della vita religiosa italiana vissuta tra il milleduecento e il milletrecento.

Per i nuovi contributi di critica, in Giordano Bruno e la caccia divina Salvatore Carannante, uno dei più brillanti brunisti della nuova generazione, affronta il tema cruciale del rapporto tra Dio e l’universo nel filosofo di Nola, con particolare riferimento agli Eroici furori, il testo di Bruno in cui il tema della ‘caccia divina’ si dispiega con più intensità.

Per quanto riguarda la ristampa di opere significative nella cultura occidentale, di Jean Racine le Edizioni propongono la Breve storia di Port-Royal, in cui il drammaturgo francese del ‘secolo d’oro’ ci parla dell’abazia di Port-Royal e della sua importanza per la cultura europea: pagine di grande impatto anche grazie alla traduzione di Giulia Oskian accompagnata da una prefazione di Mario Richter.

Nel V centenario del Principe non poteva mancare un omaggio a Niccolò Machiavelli e le Edizioni della Normale propongono alcuni scritti che Delio Cantimori dedicò al Segretario fiorentino e alla sua epoca. Machiavelli, Guicciardini, le idee religiose del Cinquecento è accompagnato da una postfazione di Adriano Prosperi, che illumina il significato di questi scritti nell’itinerario intellettuale e storiografico di Delio Cantimori.

Con L’influenza culturale di Benedetto Croce, Gianfranco Contini, tra coloro che hanno avuto un rapporto più profondo (e critico) con Benedetto Croce, contribuì efficacemente a rafforzare la tendenza a riconsiderare la storia intellettuale del Novecento italiano da nuovi punti di vista critici. La ristampa di questo testo è preceduta da un saggio di Michele Ciliberto che analizza alcuni aspetti della personalità e dell’opera di Contini, studiandone in modo particolare il rapporto con Croce.