Si parla di nuovo sistema previdenziale con il presidente INPS agli “Incontri in Normale”. 31 maggio

(Antonio Mastrapasqua, Presidente dell’INPS (Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale), sarà alla Scuola Normale, per il ciclo degli “Incontri in Normale”. Mastrapasqua, in carica dal 2008 alla presidenza dell’Ente , parlerà de “Il nuovo sistema previdenziale: un ponte fra le generazioni” nella Sala Azzurra del Palazzo della Carovana, giovedì 31 maggio, alle ore 16.30. All’indomani della riforma Monti-Fornero, un contributo importante per approfondire un argomento di grande interesse e attualità.

Mastrapasqua è il più giovane presidente nella storia dell’Ente, dopo esserne stato per quattro anni membro del consiglio di amministrazione (2004-2008). Nel corso della sua presidenza l’Inps – il più grande istituto previdenziale d’Europa, con i quasi 570 miliardi di euro di bilancio (il più consistente del Paese, secondo solo al bilancio dello Stato) – si è caratterizzato per una radicale riorganizzazione amministrativa e gestionale.

E’ stata razionalizzata la gestione delle spese, creando una unica centrale degli acquisti; è stata riformata l’area legale e l’area medico-legale, promuovendo la prima grande riforma dell’invalidità civile che ha posto sotto il controllo dell’Inps tutto il processo di concessione e di erogazione delle prestazioni assistenziali sul tema. Nel corso della presidenza Mastrapasqua all’Inps è stato inoltre attribuito un crescente ruolo di responsabilità nell’erogazione di prestazioni sociali, che ne hanno fatto il vero architrave del Welfare italiano.

E’ stato confermato alla presidenza fino al dicembre 2014, con il decreto SalvaItalia, ricevendo così il mandato di provvedere alla incorporazione in Inps di Inpdap ed Enpals, per creare un unico polo della previdenza obbligatoria.