Tiziano Scarpa alla Normale parla di Manganelli, Gadda e legge brani dei suoi ultimi lavori

Tiziano scarpaUno scrittore di successo come Tiziano Scarpa ospite del corso di Letteratura italiana moderna e contemporanea del Prof. Savatore Nigro. Una proposta di ascolto dei momenti più significativi dell’intervento.

Tra i più brillanti esponenti della nuova generazione di narratori e profondo conoscitore della tradizione letteraria italiana Scarpa ha scritto per Einaudi il romanzo “Occhi sulla Graticola”, la raccolta di racconti “Amore ®” (Edizioni Einaudi), la raccolta di articoli e saggi “Cos’è questo fracasso?” in collaborazione con Aldo Nove e Raul Montanari, “Dalle galassie oggi come oggi. Covers” e il recente romanzo “Cosa voglio da te”, per l’editore Feltrinelli la particolare guida turistico-letteraria “Venezia è un pesce. Una guida”. Nel 1997 la sua commedia radiofonica “Popcorn”, scritta per la Rai, ha vinto la 49^ edizione del premio mondiale radiotelevisivo “Prix Italia” per la fiction radiofonica ed è stata messa in onda da una decina di enti radiofonici nazionali (tra cui la BBC).

Lo scorso 15 febbraio il suo incontro con gli allievi della Normale ha avuto al centro la figura di Giorgio Manganelli, cui è interamente dedicato il corso del prof. Nigro, e l’intreccio di rapporti artistico letterari con Carlo Emilio Gadda. Nella prima parte dell’incontro Scarpa ha rievocato i momenti salienti della propria esperienza manganelliana, mettendo anche in scena un fantasmagorico duello tra i due “sciamani della terra”, Gadda e Manganelli.

Nella seconda, invece, si è soffermato sulla propria attività letteraria, con la lettura di alcuni passi tratti dalle sue ultime pubblicazioni.

NormaleNews propone quattro sequenze d’ascolto, una selezione dei momenti più significativi di questo dialogo manganelliano:

I sequenza

Scarpa ricorda il suo primo incontro con l’eloquio di Manganelli, all’età di dodici anni, di fronte a una radio.


Scarica mp3 scarica mp3

II sequenza

Scarpa attore: nella finzione recitativa Gadda e Manganelli diventano maghi della parola, capaci di “muovere cielo e terra” in un agone in bilico tra il comico e il fantastico.


Scarica mp3 scarica mp3

III sequenza

Scarpa si sofferma su quelle che sono state le proprie Muse, le sorgenti della sua scrittura comica: dagli esperimenti letterari trecenteschi al teatro italiano del Novecento, ai comici radiofonici e poi televisivi…


Scarica mp3 scarica mp3

IV sequenza

Scarpa legge Scarpa: uno stralcio del suo ultimo esperimento linguistico, in cui l’incontro con lo scoiattolo diviene metafora del rapporto tra artista e pubblico.


Scarica mp3 scarica mp3

Si ringrazia David Ragazzoni